Gianna Nannini è, ormai da molti anni, una star affermata in Italia e in moltissime altre parti del mondo. Oltre alla musica di lei si è discusso moltissimo, soprattutto per la sua vita privata, per la sua presunta omosessualità, e per la nascita della figlia Penelope, che adesso ha 7 anni. La star fin dai primi anni della sua adolescenza ha studiato musica arrivando infine al successo molto giovane. La Nannini è stata ospite di Fabio Fazio, a Che tempo che fa, per presentare il suo nuovo disco dal titolo "Amore gigante", l'album è stato pubblicato il 17 ottobre 2017 presso l'etichetta Sony music, ed è stato anticipato da due singoli, che sono già diventati famosissimi, "Fenomenale" e "Cinema".

Durante l'intervista però si è parlato anche di altro, ed è stato proprio a Fazio che la Nannini ha rivelato per la prima volta l'origine della sua voce roca, tanto amata dagli italiani, e diventata ormai il simbolo del suo successo.

Il brutto incidente

Durante l'intervista, Gianna Nannini, ha dunque, parlato di un brutto incidente avvenuto molti anni fa, quando ancora non era una famosa star della musica. Gianna ha detto che durante l'incidente la sua nemica è stata la macchina per i ricciarelli (un noto dolce toscano), la donna si incastrò la mano nella macchina e dovette rimetterci le falangi del dito medio e dell’anulare della mano sinistra. Le falangi finirono cosi, nell’impasto dei ricciarelli, ma nessuno fortunatamente li mangiò.

Tuttavia le falangi vennero trovate il giorno dopo, ma ormai era troppo tardi per riattaccarle. La Nannini ha, cosi, dichiarato: "Cacciai un urlo terribile, la voce roca mi è venuta allora. Poi svenni."

Gianna ha detto di aver avuto da allora, moltissime complicanze con il mondo della musica, e soprattutto con gli studi al conservatorio che stava portando avanti in quegli anni.

Al conservatorio venne bocciata, poichè quando suonava il pianoforte, non riusciva bene a portare al termine le scale con la mano sinistra. Dunque, la donna decise di farsi mettere due piccole protesi di plastica e delle unghie finte, cosi fortunatamente riuscì a passare l'esame. L’assicurazione le versò due milioni di lire, che lei usò per andare ad inseguire il suo sogno a Milano.

La donna ha anche rivelato che per la vergogna, andava ad esercitarsi al pianoforte alla Ricordi alle 7 del mattino per non essere vista da nessuno.

Fortunatamente passato l'incubo, Gianna ha accettato il suo difetto fisico, ed è riuscita a diventare una delle più grandi star della musica italiana, proprio grazie alla voce roca provocata dall'incidente!

Segui la nostra pagina Facebook!