Mercoledì 28 marzo, alle 21.15, Rete 4 [VIDEO] trasmetterà il film "il gladiatore", realizzato nel 2000 dal regista Ridley Scott e interpretato da Russell Crowe nei panni di Massimo Decimo Meridio (il gladiatore). Il resto del cast è composto da: Joaquin Phoenix nel ruolo di Commodo, il crudele imperatore patricida; Connie Nielsen nelle vesti della principessa Lucilla, sorella dell'imperatore Commodo; Richard Harris è l'imperatore Marco Aurelio, padre dell'imperatore Commodo; Robert Oliver Reed che interpreta il ruolo di Proximo, il mercante di schiavi; Tomas Arana è Quintus, il fidato compagno d'arena e braccio destro di Massimo.

La trama

Il film ha inizio con la guerra tra l'antico impero romano e i barbari in Germania.

Massimo Decimo Meridio è il comandante dell' esercito del Nord e generale delle legioni Felix; Massimo è un abile condottiero e grande amico dell'imperatore Marco Aurelio. Una volta terminata la guerra contro i barbari, vinta dall'esercito romano, l'imperatore Marco Aurelio decide di nominare Massimo quale erede al trono anziché cedere l'impero al figlio Commodo. Accecato dall'invidia [VIDEO] per Massimo, Commodo uccide il padre e ordina alle truppe romane di assassinare Massimo e la sua famiglia, proclamandosi da solo imperatore nella scala di successione. I pretoriani trovano Massimo ,che però riesce a fuggire qualche attimo prima della sua esecuzione grazie al fatto di essere venuto a conoscenza [VIDEO] del piano di Commodo. Subito dopo corre verso casa dove trova la famiglia massacrata.

In preda alla disperazione Massimo si abbandona tra le macerie della sua residenza, dove verrà trovato da un trafficante di schiavi e venduto a Proximo, famoso per i suoi spettacoli all'ultimo sangue tra gladiatori. Il popolo nota subito le capacità di Massimo e diventa il gladiatore preferito da Proximo se non il guerriero della gente; per conquistare la libertà Massimo è costretto ad affrontare i pericoli dell'arena e la sua popolarità lo porta di nuovo a Roma, questa volta nei panni di gladiatore per esibirsi nel più grande stadio dell'impero romano: il Colosseo [VIDEO]. Qui il gladiatore incontra di nuovo Commodo che indice grandi feste in proprio onore: Massimo, spinto dal desiderio di vendetta, conduce i suoi compagni gladiatori alla vittoria in un combattimento senza speranze e verrà acclamato dalla folla. Commodo teme che il gladiatore possa essere amato dal popolo Romano più del loro stesso imperatore, e quando si rivela essere Massimo Decimo Meridio, l'imperatore Commodo rimane talmente sconvolto da cercare di far sì che venga ucciso all'interno dell'arena; tutti i piani di Commodo però falliscono miseramente e Massimo diventa sempre più celebre tra la gente, quindi Commodo decide di affrontare il gladiatore faccia a faccia.

Il combattimento finisce in tragedia, con la morte di Massimo e dell'imperatore Commodo.

I doppiatori italiani

Luca Ward è la voce italiana di Massimo Decimo Meridio ; Francesco Bulckaen è Commodo; Chiara Salerno la principessa Lucilla; Gianni Musy è il doppiatore di Marco Aurelio; Glauco Onorato interpreta la voce di Proximo; Massimo Rossi Juba; Renato Cortesi senatore Gracco; Pasquale Anselmo Quinto; Eugenio Marinelli Cassio.