Al via sabato 7 aprile il grande serale di Amici di Maria De Filippi, appuntamento attesissimo da grandi e piccoli e giunto ormai alla sua diciassettesima edizione.I ragazzi del celebre talent show arrivano alla tanto desiderata, ma anche tanto temuta fase finale dopo mesi di lezioni, prove in studio e puntate televisive del sabato pomeriggio.

Come annunciato dalla stessa padrona di casa Maria De Filippi durante la conferenza stampa di presentazione del serale, quest'anno l'obiettivo fondamentale è quello di riportare al centro i ragazzi, i loro desideri e, soprattutto, il loro talento, in modo che possano essere preparati, una volta usciti dalla celebre Scuola, ad affrontare il mondo dello spettacolo e del lavoro.

Le conferme

Come successo negli ultimi anni, i ragazzi arrivati alla fase finale (in tutto 14) sono stati divisi in due squadre: quella blu composta da Biondo, Einar, Carmen, Matteo, Bryan, Sephora e Lauren e quella bianca composta da Zic, Irama, Emma, Valentina, Daniele, Filippo e Luca.

Saranno i professori che li hanno seguiti durante tutto l'anno a seguirli anche in questa delicata fase e saranno suddivisi anche loro nelle due squadre. Si conferma anche il giorno scelto per le puntate, cioè il sabato. "Se dovessi scegliere un giorno per amici sarebbe nel corso della settimana e difatti sono tre anni che chiedo una collocazione diversa ma Canale 5 non vuole sentire ragioni", confida Maria De Filippi.

Le tante novità

Grandi cambiamenti per 'Amici'. La novità certamente più sorprendente è l'eliminazione dei coach per le due squadre, ma ci sarà una giuria esterna (composta da Heather Parisi, Simona Ventura, Ermal Meta [VIDEO], Alessandra Amoroso [VIDEO], Marco Bocci e Giulia Michelini) che, con un giudizio appunto esterno e obiettivo (non conoscendo e non avendo lavorato con i ragazzi), giudicherà i talenti e si confronterà con la commissione interna formata dai professori.

Altra grande novità è la diretta (negli ultimi anni le puntate venivano registrate circa una settimana prima della messa in onda, ad eccezione della finale). Come spiega Maria De Filippi, la scelta del ritorno alla diretta è stata fatta per la minore 'complessità' delle scenografie create dal bravissimo nuovo direttore artistico Luca Tommassini [VIDEO] (che riescono, quindi, a rispettare i tempi della diretta non richiedendo un grande 'montaggio') e dal grande ritorno del televoto che impone, quindi, la diretta.

Il nuovo meccanismo di gara

Nuovo anche il meccanismo di gara che i ragazzi affronteranno. Ci saranno, infatti, tre palchi che corrispondono a tre fasi: nella prima fase i talenti saranno giudicati dalla commissione interna (per non 'tradire' la storia artistica nel programma), nella seconda fase saranno giudicati dal televoto e nella terza entrerà in gioco la commissione esterna.