Sette giorni fa Jimmy Bennett ha ribadito le pesanti accuse nei confronti di Asia Argento nel corso di una lunga intervista rilasciata a Non è l’Arena. A distanza di una settimana è toccato all'attrice raccontare la sua versione nel corso della trasmissione televisiva condotta da Massimo Giletti. "E' stato lui a saltarmi addosso". Il ventiduenne aveva spiegato che la romana si era comportata come Weinstein abusando del suo potere. “Mi ha violentato. Avevo 17 anni e mai mi sarei aspettato una cosa del genere da una persona che chiamavo mamma”. La quarantatreenne ha ribattuto con fermezza agli attacchi dell’americano.

"La sua intervista mi ha fatto arrabbiare un po' e poi mi ha fatto pena perché i suoi occhi erano vitrei" - ha esordito la figlia di Dario Argento. Prima di entrare nel dettaglio della questione Bennett l'attrice si è soffermata anche sul caso Weinstein: "Io mi ero già vendicata con il film Scarlet Diva ma non sapevo che quello che aveva fatto a me lo aveva fatto a tantissime donne".

'Mi ero già vendicata di Weinstein'

L'attrice ha affermato di essere stata raggirata dal produttore americano. "Mi sono trovato in stanza con lui, all'inizio parlavamo di Victor Hugo e mi ha offerto dello champagne. In seguito è andato in bagno e si è ripresentato in accappatoio e mi ha detto che aveva bisogno di un massaggio".

La romana ha raccontato di aver assecondato la singolare richiesta, dopo le iniziali titubanze, perché era stata rassicurata dal produttore cinematografico. "Mi aveva detto che non mi avrebbe fatto nulla ed invece mi è saltato letteralmente addosso". L'attrice ha precisato che da quel momento ha chiuso ogni tipo di rapporto con Harvey Weinstein e di averlo incontrato una sola volta a distanza di tempo.

"Mi chiese scusa per quello che avevo fatto e che aveva saputo che era diventata madre e mi voleva aiutare. Non è vero che ho accettato i suoi regali".

asia argento ha precisato che una sola attrice italiana l'ha contattata dopo che è esploso il caso. "Mi hanno proposto di firmare un documento ma non l'ho fatto perché sembrava la lettera di Babbo Natale".

L'artista si è commossa nel ricordare Anthony Bourdain. "Hanno anche detto che lui si è tolto la vita per colpa mia ma il nostro rapporto era chiaro. Lui sapeva tutto".

Asia Argento: 'Gli volevo bene come un figlio'

A questo punto l'attrice ha affrontato la questione Bennett. "I documenti al New York Times sono arrivati da un'email criptata". L'artista ha spiegato come ha conosciuto l'americano. "Lo scelsi per una parte perché era un ragazzino talentuoso e mi rivedevo in lui. Ho cercato di aiutarlo anche per il suo percorso musicale. Gli volevo bene come un figlio". Asia ha spiegato di essersi rivista con Bennett dopo 10 anni per dargli una mano su un lavoro.

"Non sapevo che fosse minore ma non me lo sono neanche posto il problema perché si trattava di un incontro di lavoro".

L'attrice ha aggiunto che il giovane attore si presentò in stanza da solo e senza copione. "Ricordo che gli presi il viso per vedere i connotati e quanto era cambiato negli anni". La romana ha smentito di aver offerto da lo champagne a Jimmy Bennett. "Sono stata io a bere del vino. Lui mi ha ringraziato per i 300 dollari che gli avevo dato per il suo progetto musicale e mi disse che non lavorava dal 2009".

'Ha iniziato a baciarmi e toccarmi'

La Argento ha spiegato di aver riferito all'artista che c'era la possibilità di un piccolo ruolo in un film italiano. "In quel momento mi ha abbracciato ed ha iniziato a baciarmi e toccarmi. E la sua reazione non era quella di un bambino con una mamma ma di un ragazzo che aveva delle pulsioni sessuali".

La quarantatreenne ha raccontato che Bennett le è saltato addosso. "Mi ha spogliato e rivoltato ed ha fatto quello che voleva, io ero raggelata. E' durato due minuti e lui mi ha detto che ero il suo sogno da quando avevo 12 anni".

L'artista ha rimarcato che non si è trattato di un incontro consenziente e che subito dopo il rapporto il giovane attore ha voluto scattare un selfie per ricordare quel momento. "Ero il suo trofeo. Gli ho detto che non avevo mai pensato a lui in quel modo e quando mi sono resa conto della situazione gli ho chiesto dove era il copione".

Asia Argento vuole tornare a X Factor

Nel corso dell'intervista Asia ha raccontato delle foto osé che gli inviava Bennett su Snapchat ("Foto in cui praticava autoerotismo") e delle richieste del giovane attore.

"Mi ha chiesto 3 tre milioni e mezzo quando sul conto avevo 5000 euro". Alla fine la romana non ha trattenuto le lacrime: "Ora voglio soltanto tornare a lavorare. Voglio tornare a X Factor, l'Italia mi vuole".

Segui la pagina Gossip
Segui
Segui la pagina X Factor
Segui
Segui la nostra pagina Facebook!