Lino Guanciale è stato intervistato dal giornale Tv Sorrisi e canzoni ed ha parlato dei suoi futuri progetti lavorativi. Ha posto l'accento sulla fiction Non dirlo al mio capo, dove è protagonista con Vanessa Incontrada e la cui seconda stagione ha avuto inizio giovedì 13 settembre. Riguardo alla domanda sulla possibilità di una terza stagione di Non dirlo al mio capo, il protagonista della fiction ha spiegato che nelle sue decisioni è fondamentale la sceneggiatura. Ha fatto notare di non amare la lunga serialità per non essere ricordato dal pubblico solo per l'interpretazione di un personaggio specifico. L'attore nato ad Avezzano ha affermato: "A meno di casi straordinari non vado oltre la seconda stagione" [VIDEO].

L'assenza di Guanciale nella quinta stagione della serie televisiva Che Dio ci aiuti

Lino Guanciale, con queste parole ha giustificato la sua assenza nella quinta stagione della serie televisiva Che Dio ci aiuti, che gli ha fatto ottenere il grande successo con l'interpretazione del personaggio di Guido Corsi. Nella quarta stagione di Che Dio ci aiuti, Guanciale è stato protagonista solo della prima puntata per poi apparire nell'episodio finale perché impegnato a girare sul set di altre Serie TV. Per tre stagioni consecutive, l'attore ha avuto un ruolo di primo piano insieme alla collega Elena Sofia Ricci per poi essere sostituito dall'arrivo dell'avvocato Nico Santopaolo, interpretato da Gianmarco Saurino. L'attore ha dichiarato di aver intrapreso nuovi progetti lavorativi perché 'non sopporta la monotonia'.

I dubbi sul proseguimento delle fiction L'allieva e La porta rossa

Lino Guanciale ha rivelato: "Ci vuole tanto tempo per girare una serie ed è bene poter fare cose diverse". Il percorso dell'attore porta a credere che dopo la seconda stagione di altre fiction come L'allieva e La porta rossa possa lasciare il set per andare a interpretare un personaggio inedito. Nel mese di maggio, l'attore abruzzese compie un traguardo importante, ovvero i primi quarant'anni; anche per questo motivo, ha annunciato che si prenderà una pausa: "Volevo farlo anche per i 30 ma non ci sono riuscito perché cercavo di prendere più lavori possibili, adesso farò una pausa dopo cinque anni di no stop". Ha continuato: "Ho bisogno di staccare, anche nel poco tempo libero lavoro e dormo quattro ore a notte". Giovedì 20 settembre intanto, andrà in onda la seconda puntata di Non dirlo al mio capo 2 [VIDEO].