Manca poco al ritorno di Scherzi a Parte, lo storico show d'intrattenimento Mediaset dove vengono fatti vedere al pubblico dei video in cui ciascun personaggio famoso è vittima di scherzi. Alla conduzione ci sarà Paolo Bonolis, che ha già diretto l'ultima edizione andata in onda due anni fa di sole due puntate e realizzata in collaborazione con Le Iene.

Stavolta, però, stando a quanto trapelato sui vari magazine che si occupano di televisione, non ci dovrebbe essere la presenza nel cast dei membri del programma ideato da Davide Parenti: potremmo dunque essere davanti ad un'edizione più simile a quelle in onda prima del 2015, con scherzi un po più brevi.

Sono certi, invece, i nomi delle vittime protagoniste di Scherzi a Parte 2018: tra gli altri troviamo Barbara D'Urso, Gerry Scotti e Giuseppe Cruciani. E' stata resa nota anche la data di partenza della trasmissione, che andrà in onda a partire da novembre.

Scherzi a Parte torna dal 9 novembre, D'Urso e Scotti tra le vittime

Come reso noto da TvBlog qualche ora fa, l'edizione 2018 di Scherzi a Parte partirà dal giorno venerdì 9 novembre, in prima serata, su Canale 5. Lo show inizierà appena finita la seconda serie di Solo con protagonista Marco Bocci che, salvo sorprese, partirà il 5 ottobre sullo stesso canale. Tra le vittime degli scherzi del programma ideato da Fatma Ruffini avremo - come in parte già sottolineato - Barbara D'Urso, Adriano Pappalardo, il giornalista Giuseppe Cruciani, il vincitore dell'Isola dei Famosi 2018 Nino Formicola, Gerry Scotti e Federica Panicucci.

Le puntate di Scherzi a Parte saranno quattro, ma potrebbero esserci anche due puntate aggiuntive per una sorta di "Meglio di..." con gli scherzi più divertenti di questa edizione e, quindi, prolungare la messa in onda della trasmissione fino al 14 dicembre per un totale di sei venerdì.

Sarà Paolo Bonolis vs Carlo Conti: l'ultima sfida nel 2016

Scherzi a Parte avrà una concorrenza piuttosto ostica, ossia quella di Tale e Quale Show condotto da Carlo Conti ed in onda su Rai 1, che alla prima puntata della sua ottava edizione, trasmessa il 14 settembre, ha realizzato un ottimo ascolto con 4.430.000 spettatori pari al 23.2% di share.

Bonolis, però, ha già dimostrato nel recente passato di essere una sorta di "bestia nera" per il presentatore toscano, almeno per quanto riguarda le prime serate.

L'ultima volta in cui i due si sono dati battaglia con uno show serale, a vincere è stato l'ex conduttore di Tira e Molla: era il 2016 e le ultime puntate di Ciao Darwin 7 andarono a scontrarsi con le prime due della settima edizione de I Migliori Anni: ad aggiudicarsi la gara auditel in quell'occasione fu il programma di Canale 5. Pertanto, la stessa cosa non si può dire per la fascia preserale, dove Carlo Conti quando è stato alla guida de L'eredità ha vinto la maggior parte dei confronti contro Avanti un altro.

Altro punto a favore di Bonolis è il fatto che l'ultima edizione di Scherzi a Parte, andata in onda nel 2015 ed intitolata "Le Iene presentano: Scherzi a Parte", ha totalizzato una media ascolti di oltre sei milioni di telespettatori pari al 25,76%, numeri di molto superiori alle ultime edizioni di Tale e quale Show, anche se all'epoca il giorno di collocazione del programma Mediaset era il lunedì con una concorrenza molto meno temibile.

Non è escluso, infine, che quest'anno i due conduttori possano scontrarsi anche in primavera. Se Carlo Conti presenterà La Corrida dopo il grande successo dello scorso anno che ha visto il ritorno in Rai della trasmissione creata da Corrado, Paolo Bonolis condurrà l'ottava edizione di Ciao Darwin. Quest'ultimo programma, nelle ultime due edizioni, è stato collocato al venerdì totalizzando ottimi ascolti e, quindi, anche in questa stagione i vertici Mediaset potrebbero nuovamente schedularlo in tale giorno della settimana.

Segui la pagina Anticipazioni Tv
Segui
Segui la pagina Gossip
Segui
Segui la nostra pagina Facebook!