Sara Affi Fella, come ormai noto ai più, è stata smascherata: stava ancora insieme a Nicola Panico mentre si trovava sul trono di Uomini e Donne. Un tradimento vero e proprio per i fan del programma e per le persone direttamente coinvolte.

A rompere il silenzio è stato lo stesso ex protagonista di Temptation Island

Nicola, amareggiato e deluso, si è aperto su Instagram: "Niente fa ammalare, avvelenare e ferire più della delusione. Essa è una sofferenza che proviene da una speranza scomparsa. Un fallimento che nasce dalla fiducia tradita, dall'incoerenza di qualcosa o qualcuno in cui credevamo.

A subirla ti senti offeso, ridicolizzato, deluso. La vittima di un torto che non ti aspettavi. Ti senti ferito, deriso, pertanto spesso cerchi una rivincita. Decisione che può dare un pò di conforto, ma che raramente s'accompagna alla felicità e che a volte costa più dell'assoluzione". La ragazza, dopo essere stata scoperta, ha chiesto scusa pubblicando una storia su Instagram: "Non c'è nessuna attenuante né motivazione. Mi addosso le conseguenze. Chiedo scusa, ho sbagliato. La mia famiglia, però, in tutto questo non c'entra niente".

Sembrerebbe, infatti, che Nicola, con la complicità dei familiari di Sara, avrebbe trascorso tutto il tempo a casa. Nonostante le scuse della ragazza, però, le sue agenzie e 200 mila followers su Instagram l'hanno abbandonata.

La prima agenzia a muoversi a riguardo è stata la Steve&More Consulting che ha giustificato così l'azione: "Capiamo tutte le vostre idee. Per noi la chiarezza e il confronto sono le fondamenta di ogni intesa.

Noi abbiamo saputo la notizia dal web stamattina, quindi, anche noi spettatori quanto voi. Informiamo tutti che dopo l'accaduto, Sara non fa più parte dell'agenzia". Anche i suoi sponsor, Fructis e Garnier hanno preso la stessa decisione: "La chiarezza è uno dei nostri valori più importanti. Stiamo seguendo la vicenda televisiva di Sara con attenzione e come voi siamo spettatori di ciò che sta succedendo.

Vi informeremo e vi terremo aggiornati sulle decisioni che prenderemo appena tutto sarà più chiaro". L'azienda di gioielli Doni Preziosi ha scritto: "Chiediamo scusa che i nostri prodotti abbiano avuto la signorina Affi Fella come sponsor. Noi prendiamo le distanze dai suoi inganni". Pavidas ha aggiunto: "Ci separiamo dal punto di vista commerciale dalla figura di Sara poiché non incarna i nostri principi della morale".

Sara, dopo il calo di followers, si è trovata costretta a chiudere il profilo Instagram

L'ex tronista ha dovuto anche chiudere il proprio profilo Instagram che le aveva regalato guadagni e popolarità.

Qualche settimana fa, infatti, i followers erano diventati 1 milione. In meno di 24 ore, però, il profilo ha perso 200 mila seguaci. Il calo è stato molto veloce: 20 fan al secondo. Questo è avvenuto anche tramite l'invito che ha fatto Gianni Sperti. Sapendo che Sara guadagnava con Instagram, ha chiesto a tutto il pubblico di Uomini e Donne di non seguirla più e darle, così, una punizione adatta. Il colpo di grazia è arrivato da Raffaella Mennoia, autrice storica della trasmissione, che ha rivelato di non aver mai ricevuto le scuse della Affi Fella.

Segui la pagina Uomini E Donne
Segui
Segui la pagina Gossip
Segui
Segui la nostra pagina Facebook!