È una Sabrina Ghio su tutte le furie quella che i fan hanno visto sabato sera sui social network: la romana, infatti, ha usato Instagram per denunciare il divieto di accesso ai bambini che ci sarebbe in un famoso ristorante della Sardegna. Nonostante l'ex tronista di Uomini e Donne si sia poi scusata per aver fatto una pubblicità negativa a tutta l'isola, un portavoce del locale al sito di Fanpage ha spiegato che è stato un malinteso e che le prenotazioni sono aumentate dopo lo sfogo della ragazza.

Sabrina Ghio si sfoga sui social: 'Sono indignata e dispiaciuta'

È un polverone non da poco quello che ha sollevato lo sfogo che Sabrina Ghio ha avuto qualche sera fa sui social network: l'ex protagonista di Uomini e Donne, infatti, ha deciso di usare Instagram per far sapere a tutti che un locale della Sardegna avrebbe rifiutato di ospitarla a cena perché con lei c'era la figlia piccola.

"Siamo un ristorante di Poltu Quatu che fino a poco fa reputavo meraviglioso", ha esordito la romana in un video che sta facendo il giro della rete. "Qui non vogliono i bambini. Ditemi se è normale che uno alle 10 di sera non può mangiare perché ha dei bambini".

"A questo punto, meglio andare a Ibiza, Formentera o Mykonos. Nel 2019 è vergognoso che non si accettino i bimbi. La Sardegna si lamenta perché c'è poco turismo, ma se mandi indietro tutti quelli che hanno figli è ovvio!", ha aggiunto una nervosa Sabrina.

Stando a quello che ha raccontato l'influencer, una ragazza della reception le avrebbe gentilmente detto che non c'era posto per lei nel ristorante perché "il proprietario non vuole i bambini".

La Ghio ha anche rivolto un messaggio al titolare dell'attività, augurandogli di avere sempre meno prenotazioni a causa di questo veto che avrebbe messo all'ingresso del ristorante. "Sono indignata e dispiaciuta", ha concluso l'ex ballerina di Amici sabato scorso.

La replica del ristorante: 'È stato un malinteso'

Il sito di Fanpage ha contattato il ristorante che, stando al racconto di Sabrina Ghio, avrebbe rifiutato di ospitare l'ex tronista perché era in compagnia della figlia Penelope, per cercare di avere un'altra versione dei fatti. Un portavoce del ristorante, dunque, ha fatto sapere: "Questi pettegolezzi non ci interessano.

Dopo la bufera mediatica, le prenotazioni sono raddoppiate".

"Non è vero che non accettiamo i bambini, io non so con chi abbia parlato quella signora perché noi cerchiamo di ospitare tutti", ha aggiunto una persona che lavora per il criticato locale della Sardegna.

"Sarà stato un malinteso. Qui siamo tutti stralunati da questa storia perché ci sembra molto strano".

Insomma, i destinatari dello sfogo che ha avuto l'ex volto di Uomini e donne hanno respinto ogni accusa: nessuno avrebbe mai negato l'accesso nella struttura ad un bambino, come invece ha raccontato con tono alterato la Ghio su IG.

Segui la pagina Uomini e Donne
Segui
Segui la pagina Gossip
Segui
Segui la nostra pagina Facebook!