Al Mipcom 2019, la fiera internazionale dedicata alla televisione che si tiene annualmente nella città francese di Cannes, è stata presentata una nuova Serie TV sul mondo della finanza, 'Diavoli', che verrà trasmessa dal prossimo anno su Sky.

Si tratta di una serie televisiva di genere drammatico tratta da 'I Diavoli', il best seller del 2014 di Guido Maria Brera, noto anche come il "mago della finanza" italiano.

La serie tv, diretta da Nich Hurran e Jan Michelini, è stata prodotta da Sky Italia e Lux Vide e girata fra Roma e Londra interamente in lingua inglese.

I protagonisti sono l'attore romano Alessandro Borghi, già famoso per aver preso parte ad alcuni sceneggiati televisivi, quali Roma Criminale e Suburra, il quale nella serie interpreta Massimo Ruggero e l'attore statunitense di origini irlandesi Patrick Dempsey, noto volto di Grey's Anatomy, che, invece, veste i panni dello spietato Dominic Morgan.

Fra i protagonisti vi è anche la bellissima attrice polacca Kasia Smutniak, che interpreta Nina, l'affascinante moglie di Morgan. Completano il cast Lars Mikkelsen, Harry Michell, Pia Mechler, Sallie Harmsen, Laia Costa, Paul Cowdhry e Malachi Kirby.

La trama di 'Diavoli'

La serie tv 'Diavoli', è ambientata a Londra e tratta i retroscena relativi alla crisi finanziaria europea. Il trader italiano Massimo Ruggero viene accolto nella sede londinese della New York-London Investment Bank, una delle più prestigiose banche mondiali.

Non perdere le ultime news!
Clicca sotto sull’argomento che ti interessa. Ti terremo aggiornato con tutto quello che non puoi perdere.
Serie TV

L'uomo riesce a crescere nel mondo della finanza e a raggiungere una posizione di prestigio grazie all'aiuto del direttore della banca Dominic Morgan. I due, tra inganni e giochi di potere, instaurano in poco tempo un ottimo rapporto tant'è che Morgan decide di affidare a Massimo la gestione di un importante fondo di investimento. Ma, di fronte alla guerra economica intercontinentale che colpisce seriamente anche l'Europa, il trader italiano si trova a un bivio: non sa se schierarsi a difesa del suo Paese o stare dalla parte del suo capo.

Le dichiarazioni di Borghi, Dempsey e Smutniak

"Sono fiero di aver partecipato a questa produzione italiana dall'aria internazionale e sono stato contento di lavorare assieme ad Alessandro, che considero un attore talentuoso", ha dichiarato il protagonista americano Patrick Dempsey alla presentazione tenutasi a Cannes. "L'unico problema è che a Roma il cibo era particolarmente buono e sono stato costretto a controllarmi", ha poi continuato Dempsey con tono simpatico.

Particolarmente eccitato è apparso, invece, Alessandro Borghi: "Per me non è stato semplice, sia perché dovevo recitare in una lingua diversa dall'italiano, sia perché c'erano tante parole difficili legate al mondo della finanza. Per interpretare bene il ruolo di Massimo mi sono consultato parecchio con Guido Brera dal quale ho appreso tanto della finanza", ha dichiarato l'attore.

"Mi è piaciuto interpretare un personaggio totalmente diverso da me.

Durante le riprese ci siamo divertiti molto", ha invece asserito soddisfatta la Smutniak.

Segui la nostra pagina Facebook!
Leggi tutto