Il giudice di Milano Stefano Caramellino ha assolto Marco Carta per non aver commesso il fatto. L'artista era stato accusato del furto di sei magliette dal costo di 1.200 euro alla Rinascente del capoluogo lombardo, lo scorso maggio. Il pm Nicola Rossato aveva chiesto una pena a otto mesi e quattrocento euro di multa. In aula, gli avvocati difensori Massimiliano Annetta e Simone Cirò Giordano avevano chiesto l'assoluzione piena, precisando che la prova della sua estraneità ai fatti sarebbe stata trovata nei filmati delle telecamere del grande magazzino: "Dalle immagini era evidente fin dal primo momento e oggi lo dice un giudice".

Quando i suoi avvocati hanno comunicato la lieta notizia, Carta è scoppiato in un pianto liberatorio.

Le prime dichiarazioni di Carta dopo la sentenza

"Non mai smesso di credere" ha esordito Marco Carta con un post su Facebook. "È come se mi svegliassi da un brutto sogno. Questo è quello che resta: un brutto ricordo in via d'estinzione" ha aggiunto l'artista sardo. Poi ha fatto i suoi ringraziamenti agli avvocati Simone Cirò Giordano e Massimiliano Annetta, alla sua famiglia, ai suoi affetti e al suo compagno Sirio, con il quale è legato sentimentalmente da ben tre anni, ma anche alle persone che non hanno mai creduto in lui e che gli hanno riservato solo commenti negativi. Infine, il cantante ha concluso scrivendo che ora potrà riprendere a cantare la sua musica e tornare finalmente a sorridere.

La posizione di Fabiana Muscas

La scorsa udienza era stato stralciato il procedimento a carico di Fabiana Muscas, l’infermiera 53enne che quella sera fu arrestata insieme a Carta con la differenza che per quest'ultimo l'arresto non era stato convalidato a differenza di quanto accaduto, invece, alla donna.

La Muscas, assistita dal legale Giuseppe Castellano, ha chiesto di essere ammessa all’istituto della messa alla prova, ovvero di potere svolgere lavori di pubblica utilità in un’associazione che si occupa di donne vittime della tratta della prostituzione a Cagliari e il giudice deciderà se accogliere la richiesta nell’udienza che si terrà il prossimo 17 dicembre.

L'artista sarà ospite a Live-Non è la D'Urso

Nel corso della puntata di Pomeriggio 5 di ieri, 31 ottobre, Barbara D'Urso ha annunciato che ospiterà Marco Carta a Live-Non è la D'Urso. La conduttrice, inoltre, ha anticipato che l'artista porterà dei documenti abbastanza sorprendenti, riguardanti il procedimento giudiziario da cui è reduce.

Segui la pagina Cronaca Nera
Segui
Segui la pagina Gossip
Segui
Segui la nostra pagina Facebook!