Le anticipazioni della seconda stagione di Nero a metà con protagonista Claudio Amendola, sono ricche di sorprese per i fan. La seconda puntata andrà in onda giovedì 17 settembre e comprenderà il terzo e il quarto episodio: "Per dirti addio" e "Amore senza fine". Nelle nuove puntate la squadra di poliziotti dovrà prepararsi a vivere la morte di una cara collega: Olga, infatti, verrà improvvisamente trovata morta. Inizialmente le indagini della polizia porteranno ad un unico indagato: il marito della vittima, Mario Muzo.

Nero a metà 2, terzo episodio: 'Per dirti addio'

Nel terzo episodio della seconda stagione di Nero a metà intitolato "Per dirti addio" l'ispettore Carlo Guerrieri si sveglierà di prima mattina con una brutta notizia: Olga verrà ritrovata senza vita.

Frattanto tutta la squadra verrà a scoprire della morte della donna e tutti quanti rimarranno sconvolti dalla terribile vicenda. Olga, infatti, nonostante non sia mai stata direttamente parte integrante del team di poliziotti, ha sempre giocato un ruolo molto importante in tutte le situazioni, essendo anche la moglie del sovrintendente capo Mario Muzo. Quest'ultimo sarà disperato alla notizia della morte di Olga, ma sarà anche il primo ad essere sospettato per l'omicidio. Più tardi si scoprirà che Muzo, il giorno prima della terribile vicenda è stato visto litigare con sua moglie in maniera dura, ma non si tratterà della prima volta.

Mario si dichiara innocente

Mario ammetterà di aver avuto con Olga varie discussioni e litigi, ma dichiarerà di essere innocente riguardo l'omicidio della moglie.

Nel frattempo Malik, consapevole dei vari litigi della coppia, non crederà alle parole di Muzo, Soprani sarà infatti convinto che il suo collega sia l'unico responsabile per la morte di Olga, così in nome del grande affetto che provava per la donna, deciderà di indagare meglio per portare alla luce la verità.

In seguito Carlo sarà uno dei pochi a credere a Mario, così convincerà Malik a collaborare con lui e chiederà a Micaela La Carta che il caso venga assegnato quanto prima a loro due. Soprani, infatti, non accetterà che Monaschi condanni Mario senza prima aver indagato al meglio. Successivamente Marta verrà a conoscenza della morte di Olga e si recherà immediatamente presso il commissariato, la donna cercherà Carlo per avere delle informazioni riguardo Muzo.

Quest'ultimo non verrà mai lasciato solo dai suoi colleghi, i quali saranno molto in pena per lui. La brutta vicenda, intanto, farà avvicinare ancor di più Marta e Carlo e la sintonia dei due verrà notata subito da Cristina.

Spoiler quarto episodio: 'Amore senza fine'

Sulle rive del Tevere verrà ritrovato il corpo di una donna senza documenti, poi si scoprirà che la vittima è madre di una bambina che, probabilmente ha abbandonato poco dopo averla partorita. Frattanto Monaschi porterà alla luce alcuni elementi assai importanti riguardo l'omicidio di Olga e scoprirà che la dirigente della Squadra Mobile Micaela La Carta ha tenuto nascosti alcuni dettagli sulla vicenda, per tale ragione deciderà subito di rimuovere la donna dal suo incarico.

Dopo l'accaduto La Carta non potrà fare altro che andarsene, ma come ultimo gesto da capo, chiederà di essere sostituita dall'ispettore Carlo Guerrieri. Quest'ultimo inizialmente rifiuterà la proposta, poi però cambierà idea e accetterà di prendere il posto della sua collega Micaela come dirigente. Nel frattempo la polizia andrà avanti con le indagini sull'omicidio di Olga e alcune prove porteranno all'arresto immediato di Mario Muzio. In seguito Malik farà la conoscenza di Enea Chiesa. Poi si scoprirà che Soprani in realtà è parecchio geloso del rapporto che Enea ha da sempre con Alba Guerrieri.

Segui la pagina Serie TV
Segui
Segui la pagina Anticipazioni Tv
Segui
Segui la nostra pagina Facebook!