Britney Spears è al centro del gossip per essere volata alle Hawaii insieme al fidanzato, Sam Asghari. A farlo sapere è stata la stressa cantante americana, attraverso la condivisione di alcuni post sul suo profilo Instagram.

La Principessa del Pop ha voluto concedersi un viaggio in vista del compleanno, che verrà celebrato a dicembre 2020. Così, a oltre due settimane di distanza dall'atteso evento, la Spears ha voluto volare a bordo del suo jet privato, reduce dall'ultima sentenza della Corte Superiore di Los Angeles. La nuova udienza sulla "conservatorship" della cantante, tenutasi il 10 novembre 2020, ha respinto la richiesta di Britney Spears di estromettere il padre dal ruolo di "conservator" (tutore legale del patrimonio dell'artista, ndr).

Britney Spears vola alle Hawaii, dopo la nuova sentenza

Riattivatasi su Instagram in questi giorni, Britney Spears ha rilasciato alcune notizie di sé per i fan. In particolare, con una serie di post, ha rivelato di essersi messa in viaggio per le Hawaii, a bordo del suo jet privato e in vista del suo imminente compleanno. La ricorrenza festiva in questione è attesa per il 2 dicembre 2020, quando la cantante compirà 39 anni.

"Sono alle prese con un lavoro su me stessa adesso. Volevo essere creativa", si legge a corredo di uno degli scatti rivelatori del nuovo viaggio della cantante, che la immortala a bordo del suo jet privato.

"Ed è come un piccolo viaggio destinazione-paradiso, per un assaggio dei festeggiamenti del compleanno", sono invece le parole riportate a corredo di un altro scatto, che immortala la Spears insieme al fidanzato Sam Asghari con tanto di mascherina anti-Covid-19 in bella vista.

Poi, nella descrizione del terzo post rivelatorio, Britney dichiara di essere giunta insieme al toy-boy Sam (26 anni, ndr) a Maui: "Siamo come a Maui. Non conta lo stato dei miei capelli".

Britney Spears è attualmente lontana dalle scene musicali e potrebbe dire addio alla musica. Il 4 gennaio del 2019, la cantante statunitense annunciava a mezzo social la sospensione del Britney: Domination, il residency-show che sarebbe dovuto tenersi a Las Vegas partire dal 13 febbraio 2019.

A tenere lontana Britney dalla musica è, da quasi un anno, la battaglia legale avviata con il padre, Jamie Spears. Secondo quanto ripreso da Stereo-Città, intanto, non ha avuto un buon esito per lei la nuova udienza tenutasi sulla sua "conservatorship" (l'istituto giuridico che tiene vincolata Britney da 12 anni, per incapacità di agire, ndr). La Corte Superiore di Los Angeles, all'udienza tenutasi il 10 novembre 2020, ha rigettato la richiesta di Britney di estromettere il padre Jamie dall'incarico di tutore legale del suo patrimonio.

In occasione della suddetta udienza, inoltre, il legale di Britney ha reso noto che "l'artista non intenderà esibirsi finché il padre sarà suo tutore".

Segui la nostra pagina Facebook!