Il miglior lavoro nel mondo, e anche molto ben retribuito: 80 mila euro in sei mesi, più di 13 mila al mese. L'idea è del ministero del turismo australiano che per la prima volta nel 2009, lanciò il concorso (pare per titoli ed esami) "Best Job in The World", appunto il miglior lavoro al mondo.

L'iniziativa ha lo scopo di favorire immigrazione e turismo nella terra dei canguri. In particolare, si cercano sei figure professionali: un custode di parchi naturali, un fotografo di moda, un cuoco, una guida turistica, un veterinario specializzato in malattie dei marsupiali, un animatore di villaggi turistici. La retribuzione netta, come dicevamo, è di 100 mila dollari australiani: corrispondono ad una cifra superiore agli 80 mila euro.

Chi è interessato può iscriversi sulla pagina Facebook "Australian Working Holiday".

Al primo concorso, che si svolse alla vigilia dell'estate 2009, giunsero candidature da tutto il mondo, ma era in palio solo un posto di lavoro. Se lo aggiudicò un inglese di 34 anni, Ben Southall: all'epoca si beccò 10 mila euro al mese per fare il custode di una meravigliosa isoletta nel Pacifico.