Se vi recate a Torino, è possibile usufruire delle promozioni della compagnia ferroviaria Italo, stipulate in collaborazione con Turismo Torino e Provincia; in particolare se si acquista un biglietto con destinazione Torino sono previste delle riduzioni sul costo del biglietto che permette di visitare il Museo Nazionale dell'Automobile e/o la mostra in programma a Palazzo Madama intitolata "Il Collezionista di Meraviglie. L'Ermitage di Basilewsky". Ecco brevemente gli itinerari della vostra probabile visita.

Il MAUTO - Museo Nazionale dell'Automobile ne racconta la sua evoluzione, la sua trasformazione legata anche a tematiche sociali, la storia dalle sue origini alle trasformazioni contemporanee fino a diventare un vero e proprio oggetto di culto.

Sebbene siano realizzate mostre temporanee, sono principalmente tre percorsi espositivi ossia "L'Automobile e il '900", "L'Automobile e l'Uomo" e "L'Automobile e il Design".

Il primo, un percorso circolare suddiviso in ben 21 sale, racconta come l'Automobile è nata, si è sviluppata e diffusa con l'avanzare del secolo XX, partendo da "Genesi", in cui è esposta una ricostruzione di un carro di Leonardo da Vinci fino a "I cavalli diventano fantasmi", che celebra l'innovazione del vapore a partire dalla rivoluzione industriale dell'Ottocento. Si prosegue poi per le sale come "A tutta velocità", "Il grande garage del futuro", "Fervore meccanico del Novecento", "Il lusso dell'auto", "La guerra che scombinale carte", "Arriva la felicità", "I giovani alla conquista del mondo" giungendo infine alla sala "Destino", che vuole farci immaginare quale potrebbe essere il mondo di domani.

I migliori video del giorno

Otto sale, al primo piano per "L'Automobile e l'Uomo" per esplorare il rapporto che l'uomo odierno ha con l'automobile. Da un'esposizione di pezzi prodotti da aziende automobilistiche, tra cui una Fiat 500 (1968) in "Autorino" a "Sinfonia Meccanica", tra motori, telai e ruote fino a "Metamorfosi" che ne illustra il processo di costruzione. Si prosegue con "Pubblicità", un focus di ciò che è alla base delle tecniche di vendita a sale come "Follia", "Giungla" e in ultimo l'inizio della sezione Design, il cui sviluppo finale è al piano terra.

Questa sezione suddivisa in "Morphing", "Designers", "Il Design come rapsodia" e "Gran ballo finale" mostra come i grandi designers interpretano i tematiche come la mobilità individuale, lo stile, la sicurezza e la velocità. Dall'1 al 30 giugno, per ottenere la riduzione è necessario presentare il proprio biglietto Italo con destinazione Torino e si potranno acquistare 2 ingressi al museo al prezzo di 1 o un biglietto al prezzo ridotto di 6 € invece che 8 €.

Sempre a Torino potrete visitare Palazzo Madama, qui tra una selezione che ripercorre la storia del merletto con approfondimenti sulle tecniche, sulla moda e sull'uso, sul suo valore simbolico nella vita, dal 7 giugno al 30 settembre, è in programma "Il Collezionista di Meraviglie. L'Ermitage di Basilewsky" un omaggio al grande collezionismo, in occasione dei 150 anni di vita dei Musei Civici torinesi, dedicata a Alexander Basilewsky, in collaborazione con il Museo Statale Ermitage di San Pietroburgo.

Con sessanta opere tra smalti, oreficerie, avori e bronzi, provenienti dalla rinomata e preziosa collezione, dal IV secolo al '500, da Bisanzio alla Spagna fino all'Italia, l'esposizione permette di attraversare tra capolavori delle arti decorative, secoli di storia e di Arte. Per quanto riguarda la convenzione presentando il proprio biglietto Italo con destinazione Torino l'ingresso alla mostra è acquistabile a prezzo ridotto da 10 euro a 8 euro.