Il loro nome, forse per stare al passo coi tempi, è americanizzato: San Marco Guardian. Apparsi per la prima volta lo scorso anno grazie all'accordo tra Comune di Venezia e associazione Piazza San Marco, sponsorizzato dalla Costa Crociere i San Marco Guardian ritorneranno a breve per provare di spiegare alle migliaia di turisti che ogni giorno affollano il cuore di Venezia, quali sono le regole da rispettare.

Chi sono i San Marco Guardian – Indossano pantaloni scuri e una maglietta arancione che riporta sul retro "San Marco Guardian". In testa un cappellino blu. Giovani, capaci di parlare più lingue, modi amichevoli ma decisi.

Sono loro i guardiani della città, hostess e steward che affiancano gli agenti della Polizia municipale veneziana ricordando ai visitatori le regole da rispettare in città e fornendo informazioni logistiche o di carattere turistico.

Rispettare le regole, rispettare la città – I San Marco Guardian tornano dunque anche per l'estate 2013. Saranno attivi nella sola area di piazza San Marco, con l'obiettivo di far rispettare un po' di più una città come Venezia, sempre meno abitata e sempre più parco di divertimenti per turisti che spesso non conoscono regole. Perché in piazza San Marco e dintorni non si può bivaccare, sedersi a terra o sdraiarsi al sole, dar da mangiare ai piccioni o, peggio, abbandonare rifiuti negli angoli. Regole banalissime, che tuttavia spesso la gente in vacanza par dimenticare.

I migliori video del giorno

Niente sanzioni, solo richiami verbali – Così arrivano i San Marco Guardian, che dal 14 maggio al 30 settembre saranno nello spazio marciano dalle 10 alle 17 ma senza possibilità di imporre sanzioni. Non potranno multare eventuali comportamenti irrispettosi, ma semplicemente si limiteranno a redarguire verbalmente il turista maleducato. Solo nel caso ciò non bastasse interverranno gli agenti della Polizia municipale, che continueranno comunque a presidiare il Centro della Città.