La Befana, la signora dalle scarpe rotte, è la festa che porta via tutti i residui del Natale, ma può anche portare in una nuova dimensione, come accade con l'associazione Treno D.o.c., che recupera vecchie strade ferrate e antichi treni per regalare emozioni nuove di zecca. La manifestazione il "Treno della Befana", è stata organizzata in collaborazione con Fondazione FS Italiane.

Il treno storico siciliano, dato in affido all'Associazione, organizza un viaggio il 6 gennaio 2014 che parte dalla stazione Palermo Notarbartolo per arrivare nella deliziosa cittadina di Cefalù. Sarà anche un modo festoso per inaugurare due carrozze restaurate di fresco e riportate alle origini, cioè com'erano negli anni '70.

Le due carrozze recheranno le marcature d'origine 45.450 e 45.190.

Si tratta di un breve viaggio adatto a famiglie. Chiaramente, per i bambini, non mancheranno le sorprese. La Befana in persona, infatti, abbandonerà la sua scopa volante per viaggiare insieme a loro e distribuire regali.

Il "Treno della Befana", parte da Palermo Notarbartolo alle 10.05 e giunge a Cefalù alle 12.23, oltre alle due restaurate aggiunge una carrozza "centoporte" e, vera chicca per gli estimatori, sarà trainato dalle due locomotive elettriche E636.128 ed E626.428. Se siete interessati a questa affascinante escursione potete scrivere a info@ trenodoc.it. Per i più piccoli, fino a 4 anni, il viaggio è gratis ma con il posto a sedere non garantito. Contatti e dettagli sul sito ufficiale di trenodoc.