Secondo i dati di quest'anno, solo dodici milioni d'italiani, il tre percento in meno dell'anno scorso, saranno in viaggio per le vacanze natalizie. I restanti 48 milioni festeggeranno tra le mura domestiche, tra i quali, 32 milioni per motivi economici.

Il 50 percento degli italiani si sente povero, tanto da non potersi permettere di trascorrere neanche una sola notte fuori di casa per le vacanze natalizie. Un dato certamente spaventoso, gli italiani hanno definito queste vacanze come giorni amari, periodo in cui si spendono troppi soldi che però non si possiedono più. Queste sono le opinioni di alcuni italiani, molti altri hanno deciso di partire proprio per concedersi una reale vacanza, lontani almeno per un po' dai problemi.

Si può immaginare dunque come da lunedì 23 dicembre, inizieranno le giornate d'intenso traffico lungo le grandi arterie stradali, nelle quali gli italiani si metteranno in viaggio, chi per raggiungere per le feste i familiari lontani, chi magari per fare la settimana bianca, chi semplicemente per rompere la solita routine del lavoro oppure giornaliera e concedersi un periodo di meritato riposo. I giorni peggiori per il traffico autostradale, da bollino nero, saranno comunque la sera del 29 e la mattina del 30 dicembre, per trascorrere un Capodanno fuori.

Le giornate con il traffico più intenso per il ritorno, sicuramente da bollino nero anch'esse, saranno il weekend precedente, l'Epifania, dove il traffico sarà certamente molto acuto lungo le direzioni delle grandi città, per il gran rientro dalle vacanze.

I migliori video del giorno

Come sempre i mezzi pesanti saranno fermi dalle 8 alle 22 nelle giornate di: Natale, Santo Stefano, domenica 29 dicembre, Capodanno, domenica 5 gennaio e il giorno dell'Epifania.