Quando si sceglie la meta di un viaggio, solitamente si valuta il tipo di attrazioni che questa offre. Così, chi ama l'architettura moderna si orienterà verso determinate città piuttosto che altre, chi preferisce ammirare monumenti d'epoca ed avere l'impressione di sentirsi in un luogo 'altro', opterà per posti che abbiano mantenuto il fascino di un tempo. Chi si diverte a fare shopping vorrà andare nelle vie più 'in' delle città alla moda, chi si considera alternativo preferirà invece starne alla larga e visitare altri luoghi di interesse. Ma se ci fosse una città che offre tutto questo? Se davvero esiste una città che non vuole rinunciare a nulla, questa è proprio #londra.

A Londra si può trovare il lusso sfrenato nei negozi che espongono le vetrine ad Oxford Street, dove c'è anche Selfridges, la famosa catena di grandi magazzini. La vicina Carnaby Street, un tempo via alternativa nel quartiere di Soho, è oggi più turistica e ospita negozi di ogni sorta. Anche Regent Street, nota per le sue illuminazioni natalizie, vanta negozi prestigiosi e passeggiando lungo la via, si può arrivare direttamente a Piccadilly Circus, celebre piazza di Londra conosciuta ai turisti per le insegne a LED posizionate su un edificio.

Per chi alle grandi marche preferisce i negozietti vintage o i mercatini, ogni mattina, eccetto la domenica, potrà andare al mercatino di Portobello, nel quartiere di Notting Hill. Il sabato c'è anche l'esposizione di antiquariato; interessante non solo per gli amanti del genere, ma anche per coloro che vogliono passeggiare lungo Portobello Road, ammirando le case color pastello che si alternano in un meraviglioso gioco di colori.

I migliori video del giorno

Se poi anche questo tipo di acquisti non stimola particolarmente, la trafficata Camden Street offre punti di ritrovo per gli alternativi, principalmente giovani e studenti. La via è un alternarsi di negozi che espongono merce originale, porte strette con scale ripide che conducono a negozi di tatuaggi e il mercato affollatissimo unisce cibi provenienti da tutto il mondo.

Quello che però colpisce maggiormente di Londra, è la sua unione di moderno e antico che si respira non solo nei grattacieli che si ergono al fianco di palazzi storici, ma emerge anche dalla tradizione monarchica in contrapposizione alla modernità delle economie.

Uno dei simboli della tradizione londinese, è la cerimonia del cambio della guardia, la quale avviene ogni mattina alle 11,30 e si svolge al Buckingham Palace, residenza ufficiale del sovrano del Regno Unito. Per chi visita Londra per la prima volta, questa è una tappa fondamentale. Vedere le guardie nella loro uniforme rossa, che suonano indossando il colbacco è uno spettacolo da non perdere.

Dopo aver assistito al cambio delle sentinelle, l'ideale è attraversare il St. James's Park per arrivare fino al Palazzo del Parlamento, dove si potrà ammirare la torre dell'orologio, conosciuto come Big Ben. In seguito si può attraversare il ponte di Westminster e arrivare fino al London Eye, la ruota panoramica più alta d'Europa, situata sulla riva del Tamigi e che offre una vista incredibile della città.

Per chi rimane affascinato dall'architettura dei luoghi di culto religioso, il consiglio è quello di visitare con calma e l'attenzione che meritano, l'Abbazia di Westminster e la cattedrale di San Paolo. La prima ha uno stile architettonico gotico e si può raggiungere dalla stazione della metro Westminster; la seconda ha uno stile barocco inglese ed è ubicata a Ludgate Hill.

Se si hanno pochi giorni a disposizione, riuscire a visitare ogni luogo di attrazione risulterà difficile. Meritano però di essere menzionati alcuni musei: il British Museum, a Great Russell St.; il Tate Modern, a Bankside, non lontano dal Tower Bridge (altra tappa obbligata per chi visita Londra per la prima volta) e il National Gallery, che si trova a Trafalgar Square, piazza dedicata al ricordo della battaglia di Trafalgar e divenuta uno dei punti di ritrovo più importanti a Londra. #Arte #Viaggi Low Cost