2

La prima osservazione che viene da fare su Stoccarda è che è una città grande come Milano, ma con dieci linee della metropolitana perfettamente funzionanti. Si può poi proseguire osservando che è una città ricca, la sede dei quartieri generali di Mercedes-Benz e Porsche. Il 3 ottobre 2017 è stata proprio lanciata sul mercato la nuova Mercedes classe A, di quarta generazione. Gli esperti dicono che la vettura rappresenta un tentativo di risolvere un problema di spazi ridotti dei precedenti modelli. Si vedrà se l'iniziativa avrà successo.

Al volante della Porsche... pericolo costante?

Certamente comunque Mercedes e Porsche sono due marchi non privi di problemi e di responsabilità.

Ad esempio, in Germania i "tipi da Porsche" sono quelli che noi chiamiamo "figli di papà", a volte anche affiliati all'estrema destra. Normalmente, a parte forse ora con i nuovi successi dell'Afd, fuori dalle scuole o dalle università vengono guardati male dai ragazzi e dalle ragazze.

La storia di marchi così unici, ma anche così controversi si può ricostruire in due musei di Stoccarda, ognuno dedicato a una delle celebri macchine tedesche.

Musei Porsche e Mercedes: tutti i nuovi e vecchi modelli in mostra, con spiegazioni molto chiare anche in italiano

Al Museo Mercedes-Benz viene ricostruita tutta la storia del marchio, e in più si può "cercare l'auto classica dei vostri sogni, condividere la vostra passione con altri durante un Classic Event oppure nelle Community", come recita la versione italiana del sito.

I migliori video del giorno

La visita dura almeno un'ora e mezza ed è molto emozionante. In pratica Mercedes-Benz risulta essere il più antico costruttore di auto al mondo, innovativo anche per quanto riguarda i motori, e da sempre legato al prestigio e al comfort.

Più difficile, come si è detto, incasellare il fenomeno Porsche, visto da molti come un marchio più aggressivo. In Italia molti imprenditori di grandi aziende, per esempio del calcio o del petrolifero, hanno macchine Porsche. La visita al museo comunque è istruttiva sia sugli aspetti tecnici, sia su quelli sociali e imprenditoriali.

E al termine della visita... un hotdog in un tipico "Imbiss" tedesco

E non è detto che per regalarsi questi sogni si debbano avere miliardi. A Stoccarda, dopo la visita ai musei delle automobili più famose del mondo - mentre a Wolfsburg la Volkswagen si lecca le ferite delle emissioni falsificate - si può mangiare un hotdog e bere una birra in un Imbiss, come si chiamano i chioschi del cibo da strada, che qui sono ottimi e molto frequentati. Si tratta di un pezzo di Germania vicino all'Italia anche come cultura. Il macchinone che sfreccia in centro con le persone che si fanno i selfie in effetti è una vista tipica anche delle città del Nord Italia. Però nella capitale del Baden Wurttemberg è possibile anche accostarsi criticamente al fenomeno e saperne di più anche in chiave sportiva, in un percorso molto ben concepito nel caso di entrambi i musei.