Pubblicità
Pubblicità

La #Juventus non ha ancora chiuso il discorso qualificazione a due giornate dal termine della fase a gironi di #Champions League. Ci proverà mercoledì prossimo, ospitando a Torino la capolista Barcellona. Messi e compagni, potendo contare su un vantaggio di 6 punti rispetto alla terza (Sporting Lisbona ndr), sono certi del passaggio agli ottavi di finale. Per l'aritmetica, è sufficiente un punto nelle ultime due partite da disputare, contro Juve e Sporting, oppure un eventuale passo falso dei portoghesi. Il fatto che i blaugrana non siano ancora qualificati aritmeticamente può essere un ulteriore svantaggio per la squadra di Massimiliano Allegri, dominata nella gara di andata disputata al Camp Nou.

Pubblicità

Dove vedere Juventus-Barcellona del 22 novembre 2017

La partita sarà visibile in esclusiva su Premium Sport alle ore 20.45 per i soli abbonati a Mediaset Premium. La pay tv del Biscione ha scelto di trasmettere in chiaro, durante la fase a gironi, esclusivamente gli incontri di Roma e Napoli. Le gare dei bianconeri sono state sempre mandate in onda in pay tv, per i possessori del pacchetto Champions League. Le cose potrebbero (dovrebbero) cambiare a partire dal prossimo turno, quando inizierà la fase ad eliminazione diretta.

La prossima settimana, su Canale 5, sarà trasmessa la partita Napoli-Shakhtar Donetsk, decisiva per le sorti della squadra di Maurizio Sarri. Tutte e tre le formazioni italiane sono ancora in corsa per la qualificazione agli ottavi di finale, inclusa la Roma, che sempre mercoledì giocherà contro l'Atletico Madrid di Diego Simeone.

Pubblicità

La situazione più difficile, sulla carta, è quella del Napoli, ma Insigne e compagni faranno il possibile per sovvertire i pronostici e prendersi una qualificazione che avrebbe, ad oggi, dell'incredibile. Più semplice il compito della Juventus, anche se in caso di sconfitta mercoledì e contemporanea vittoria dello Sporting, dovrà giocarsi la qualificazione in Grecia il 5 dicembre in casa dell'Olympiacos [VIDEO].

La classifica del Gruppo D vede il Barcellona al comando con 10 punti. Seconda posizione per la Juve di mister Allegri, a quota 7 punti. Sono tre le lunghezze di vantaggio su cui i bianconeri possono contare sullo Sporting Lisbona, terzo con 4 punti. Ultimo, ormai quasi fuori dai giochi anche per l'accesso ai sedicesimi di Europa League tramite il terzo posto, l'Olympiacos (1 punto), che sulla carta avrebbe dovuto giocarsi con la squadra portoghese la qualificazione per la competizione europea minore, la stessa che vede impegnate al momento Milan, Lazio e Atalanta.

In caso di arrivo a pari punti con lo Sporting Lisbona, la Juventus può contare sul vantaggio degli scontri diretti.

Pubblicità

Nella gara di andata allo Stadium, i bianconeri hanno vinto 2-1, mentre al ritorno in Portogallo hanno pareggiato 1-1 [VIDEO]. Teoricamente dunque, il cammino della Juve è reso più agevole, contando che nell'ultima giornata della fase a gironi i portoghesi dovranno sfidare il Barcellona, che seppur già qualificato non dovrebbe avere problemi a sbarazzarsi della squadra lusitana.