Uno scienziato australiano ha sviluppato un nuovo tipo di propulsore ionico in grado di battere il record attuale di efficacia, stabilito dalla NASA, e permettere un viaggio andata e ritorno verso Marte, con un solo “pieno” di combustibile. Il responsabile di questa scoperta è Paddy Neumann, un candidato al dottorato in fisica dell’Università di Sidney, che ha richiesto il brevetto per l’invenzione di questo nuovo tipo di motore ionico, riporta il periodico Honi Soit.

Il funzionamento del motore

Il sistema detentore del record attuale è l’HIPEP, con 9600 secondi di impulso specifico, che misura l’efficacia della propulsione,  mentre i risultati raggiunti dal Neumann Drive, hanno raggiunto 14.690 secondi. Il nuovo motore utilizza il combustibile in maniera molto più efficiente, e permette il funzionamento per tempi più lunghi rispetto a quello attuale della NASA. A differenza di quest’ultimo, che utilizza gas xeno, il Neumann Drive può essere alimentato con diversi metalli. Questo significa, che si potrebbe utilizzare come combustibile l’abbondante spazzatura spaziale.

Un viaggio per Marte andata e ritorno

Lo scienziato assicura che questo motore, ha un grande potenziale commerciale, giacché potrebbe ridurre notevolmente i costi dell’esplorazione spaziale, mantenere i satelliti in orbita per molto più tempo e soprattutto permettere di percorrere distanze maggiori delle attuali, suggerendo la possibilità di un viaggio di andata e ritorno sul Pianeta Rosso. Neumann ha in programma di effettuare più prove sul motore, simulando le condizioni che si incontrerebbero nello spazio. Questa nuova scoperta sarà presentata il 30 settembre durante la quinta conferenza dell’Investigazione Spaziale Australiana. Se si volesse viaggiare effettivamente su Marte, questa potrebbe essere l’unica alternativa a un viaggio di sola andata, almeno fino a quando il teletrasporto potrà superare qualsiasi mezzo attualmente conosciuto. In un modo o nell'altro, l'obiettivo comune sembra essere solo uno: la conquista del Pianeta Rosso. #scienza