Denunciato un giovane piacentino di 21 anni, per essersi scagliato furiosamente contro il gestore del pub Tuxedo e per essersi avventato contro le forze dell'ordine, intervenute nella birreria per calmarlo. Le accuse sono di "resistenza" e "oltraggio a pubblico ufficiale" per l'aggressione ai poliziotti e per averli ingiuriati ripetutamente. Il ragazzo sembra abbia bevuto qualche birra di troppo, fino a perdere il controllo delle proprie azioni. La sua corsa si è conclusa in ospedale.  

Il racconto degli eventi

Il fatto è avvenuto la notte del 17 Ottobre, verso le 4:00 del mattino, in via Cremona. Alcuni frequentatori del locale hanno raccontato che il giovane, completamente ubriaco, ha inizialmente scagliato un bicchiere a terra durante una partita di calcio balilla.

Pubblicità
Pubblicità

Successivamente ha importunato ripetutamente diversi clienti del pub, costringendo il proprietario a chiamare la polizia. Il ragazzo, con precedenti per resistenza e oltraggio a pubblico ufficiale, dopo aver visto le volanti, ancora alterato dall'alcol, ha aggredito gli agenti di polizia spintonandoli e ingiuriandoli, usando parole come: "Nella mia città c'è una malattia che non va più via, è la polizia - proseguendo con insulti come - i poliziotti devono morire tutti di epilessia", un chiaro riferimento alle ultime dichiarazioni in merito al caso Cucchi.

L'intervento dei medici del 118

L'intervento dei medici del 118, chiamati dagli agenti di polizia, non ha calmato il giovane che non voleva fornire le proprie generalità e con difficoltà è riuscito a stare in piedi durante l'intervento del personale sanitario. Una volta arrivato in pronto soccorso, dopo essere stato scortato dalla volante delle forze dell'ordine, il 21enne ha continuato ad insultare casualmente qualsiasi persona gli capitasse vicino. Alla fine della nottata il bilancio è di una denuncia per resistenza, oltraggio a pubblico ufficiale, per essersi rifiutato di fornire le proprie generalità e infine è stato anche sanzionato per ubriachezza molesta.

Pubblicità

#cronocapiacenza