Negli ultimi giorni la Sardegna è stata attraversata da diversi sbarchi di #migranti di origine algerina, ben 400 in soli tre giorni e tale evento ha causato e sta causando dei dubbi sull'origine di questi sempre più numerosi flussi dal paese nordafricano.Difatti, la sempre più elevata consistenza di questi flussi migratori risulta alquanto particolare e sospetta e d'altronde tali sospetti sembrano avere ragione di esserci a seguito della scoperta di una pagina Facebook [VIDEO] dedita all'esortare i giovani algerini a partire per l'Europa e specialmente per l'Italia e la Sardegna.

HaRaGa Dz, la pagina Facebook che esorta gli algerini ad immigrare in Italia

Tale pagina Facebook si chiama "HarRaGa Dz", con "Haraga" che sta per "#immigrazione clandestina" in lingua algerina.La pagina ha più di 80mila mi piace e diffonde foto e video dei migranti di origine algerina che partono ed arrivano in Italia e in Europa.Inoltre, sono presenti numerosi messaggi e foto che tendono a descrivere l'Italia e l'Europa come una sorta di "El Dorado" in cui arrivare per fare soldi facilmente,avere ragazze e comprare vestiti e prodotti griffati e possibilmente all'ultima moda.Dopo la sua scoperta in Italia, la pagina Facebook è stata anche bersagliata da messaggi di utenti italiani particolarmente arrabbiati verso l'attuale immigrazione [VIDEO]e non raramente sono stati scritti messaggi di stampo razzista.

Pubblicità
Pubblicità

HaRaGa Dz e quella sospetta foto di un'uomo con il coltello

Tra le diverse foto che riguardano gli sbarchi e gli arrivi dei migranti di origine algerina, ve n'è una particolarmente interessante e alquanto inquietante.Più specificatamente, si tratta di un selfie di gruppo di migranti in un barchino e che vede un'uomo nascosto che tiene in modo assai minaccioso un coltello.Dopo che il caso è venuto allo scoperto in Italia, questa e altre foto poco rassicuranti sono sparite dalla pagina, molto probabilmente cancellate o rese totalmente private dai gestori della stessa "Haraga Dz".

Comunque sia, c'è da dire che proprio questa foto e la stessa natura "ambigua" della pagina non dovrebbero essere prese troppo alla leggera e gli organi di competenza dovrebbero iniziare ad avviare delle indagini sulla vicenda per tentare di capire meglio la reale natura di "HaRaGa Dz" e le cause degli stessi attuali flussi migratori che stanno interessando l'Italia e in particolare la Sardegna.

Pubblicità

#immigrati