Legati al nostro patrimonio artistico, storico culturale e paesaggistico che non ha eguali nel mondo, e pertanto accumunati dal codice della bellezza, ci sono dei momenti che ci fanno sentire tutti più ricchi e fieri di essere italiani. Una di queste giornate particolari sarà quella di domenica 15 ottobre in occasione della Giornata Fai d’Autunno 2017: alla scoperta di 600 luoghi straordinari, oggetto di recenti interventi di riqualificazione; luoghi poco valorizzati se non addirittura inaccessibili durante l’anno, aperti agli italiani per essere scoperti o riscoperti.

Con l’entusiasmo giovanile dei molti studenti delle scuole del territorio che ne fanno parte, a far da guida oltre 3.000 volontari Fai.

Pubblicità
Pubblicità

L’ingresso è gratuito ma si chiede un contributo volontario di 3-5 euro per sostenere la gestione dei luoghi affidati al Fondo Ambiente Italiano. E’ possibile consultare l’elenco completo di tutti i luoghi aperti sull’homepage ufficiale Fai Giornata d’Autunno 2017. Di seguito segnaliamo alcuni itinerari nelle principali città italiane.

Luoghi da visitare al Nord

Iniziando dal Nord, ricordiamo che a Torino sarà possibile visitare, tra gli altri, Il Palazzo della Luce, la Nuova Fondazione Agnelli e Palazzo Valperga Galleani, quest’ultimo premiato nel 2015 come miglior restauro dell’anno. A Milano segnaliamo la Biblioteca del Conservatorio, Palazzo Mondadori a Segrate e la Torre Zaha Hadid. Spostandoci in Liguria rammentiamo Palazzo San Giorgio a Genova; e in provincia di Aosta i Documenti dell’Archivio del Comune di Sarre; Forte delle Benne a Levico Terme in quel di Trento; la Biblioteca Beethoveniana di Muggia a Trieste.

Pubblicità

A Venezia segnaliamo Torre dell’Arsenale e il Complesso del Pio Loco delle Penitenti; a Bologna Palazzo Sersanti e l’Aula Magna dell’Accademia di Belle Arti; quindi la Tenuta Granducale a Firenze e Piazza Duomo a Siena.

Itinerari al Centro

Per quello che riguarda i luoghi visitabili al Centro ricordiamo Torre Strozzi a Perugia; la Cartiera Papale ad Ascoli Piceno; la Chiesa della SS. Annunziata di Roio Colle a L’Aquila, le Terme Romane di Vasto in provincia Chieti e il Kursaal a Pescara. A Roma, tra gli altri luoghi aperti citiamo l’Orto botanico nel giardino di Palazzo Corsini, i giardini di Villa Farnesina, l’American Academy in Rome e la villa Aurelia; nella vicina Tivoli il Parco Villa Gregoriana.

Luoghi aperti al Sud e nelle Isole

Spostandoci ancora più a Sud segnaliamo il Castello Angioino di Civitacampomarano e il Cimitero Napoleonico nella provincia di Campobasso. Il Chiostro di Palazzo Lanfranchi e il museo archeologico a cielo aperto dei Calanchi di Montalbano a Matera capitale europea della cultura 2019.

Pubblicità

A Napoli il Museo storico della moda e del costume teatrale di Vincenzo Canzanella, l’Istituto Isabella d’Este Caracciolo e l’Associazione culturale Islamica Zayd Ibn Thabit. In Calabria saranno aperte numerose chiese tra cui Madonna del Carmine a Vibo Valentia, mentre a Squinzano, in provincia di Lecce, si potrà ammirare la Chiesa dell'Annunziata.

Per concludere segnaliamo un paio di itinerari davvero affascinanti nelle Isole: i Depositi sotterranei di Carburante a Siracusa e il Carcere Borbonico a Caltagirone in provincia di Catania in Sicilia; il Monte granitico a Orosei, Nuoro, e le Strade ferrate sarde a Sassari in Sardegna.

#Arte #Cultura Napoli #Cultura Roma