Pubblicità
Pubblicità

E’ stato bandito un concorso della Banca d’Italia per il conferimento di borse di ricerca, finalizzate ad una eventuale assunzione e destinate a laureati in possesso di un dottorato in Economia. Le borse consistono in un assegno di 4mila euro al mese lordi per una durata di 12 mesi, rinnovabili per altri 12, al termine dei quali i borsisti potranno essere chiamati a sostenere colloqui finalizzati ad una eventuale assunzione in Banca d’Italia.

Di seguito i posti disponibili, i requisiti richiesti, come inviare la domanda di partecipazione alle selezioni [VIDEO] e la scadenza del bando di concorso.

Posti concorso Banca d’Italia, i requisiti

La Banca d’Italia ha indetto l’annuale bando di concorso [VIDEO] per il conferimento di borse di ricerca per laureati economisti da fruire presso il Dipartimento Economia e Statistica di Roma.

Pubblicità

I posti disponibili per le borse, che prevedono l’assegnazione di un contributo pari a 4mila euro mensili lordi per 12 mesi, rinnovabili al massimo per altri 12, sono quattro, così suddivisi:

  • n° 1 borsa in Macroeconomics and Monetary Economics; Applied Macroeconomics;
  • n° 1 borsa in Financial Economics;
  • n° 1 borsa in Public Economics and Fiscal Policy;
  • n ° 1 borsa in International Economics.

Per poter presentare la domanda di partecipazione al concorso, oltre ai normali requisiti previsti per la partecipazione ai #Concorsi Pubblici, è necessario che i candidati abbiano sostenuto tutti gli esami richiesti per il conseguimento del Dottorato ad eccezione, eventualmente, della tesi, e che dimostrino, in sede di selezione, la piena padronanza della lingua inglese scritta e parlata.

Come inviare la domanda di partecipazione e scadenza del concorso Banca d’Italia

La domanda di partecipazione al concorso dovrà essere inviata attraverso l’apposita applicazione attivata sul sito istituzionale della Banca d’Italia entro la scadenza fissata alle ore 18 del prossimo 24 novembre 2017.

Pubblicità

Alla domanda dovrà essere allegata il Curriculum Vitae del candidato, un documento d’identità, un ‘paper’ rappresentativo della propria produzione scientifica nel campo per il quale viene richiesta la borsa di ricerca, la descrizione del progetto di ricerca che si intende intraprendere all’interno del Dipartimento di Economia e Statistica dell’Istituto e almeno due lettere di referenze da parte di docenti universitari su carta intestata degli stessi.

La Commissione di selezione, valutati i documenti prodotti dai candidati, procederà ad interviste individuali su argomenti pertinenti con le attività di ricerca già svolte dagli aspirati borsisti che saranno successivamente chiamati a tenere seminari sul medesimo argomento presso la sede della Banca d’Italia. Al termine del processo di selezione, sarà stilata una graduatoria in base alla quale si procederà all’assegnazione delle borse di ricerca di 4mila euro lordi mensili per una durata di 12 mesi, eventualmente rinnovabili per altri 12.

Pubblicità

Al termine del periodo di ricerca, e comunque non prima del mese di settembre 2019, i borsisti potranno partecipare ad una selezione mirata all’assunzione a tempo indeterminato in qualità di Consigliere della Banca d’Italia. #banca d'italia #lavoro 2017