Operazione "Svuota Cantine": si chiama così l'iniziativa promossa dalla Città di #pompei e dalla New Ecology srl, la società privata che gestisce sul territorio cittadino il servizio di raccolta e smaltimento dei #rifiuti. "Tutti i cittadini - si legge nel manifesto - potranno svuotare garages, boxes, soffitte, cantinole ecc... dai materiali e manufatti che non usano più".

Nel dettaglio: "Saranno allestiti punti di raccolta con appositi cassoni presso il p.le di Via Fucci e l'area mercatale di via Aldo Moro, nei quali potranno essere conferiti i sottoelencati materiali. Il trasporto avverrà in maniera autonoma, a carico dell'utente".

Pubblicità
Pubblicità

I meteriali che potranno essere depositati sono i seguenti: legnami in genere (armadietti, tavolini, scrivanie etc.); prodotti in ferro (scaffalature, biciclette rotte, reti etc.); attrezzature elettriche (computers, monitor, tv, etc.). L'iniziativa prevede date e orari prestabiliti per il deposito dei rifiuti. Il calendario è il seguente: 26 e 29 aprile e 24 e 27 Maggio dalle ore 9:00 alle 12:00.

Nella locandina che pubblicizza l'iniziativa e indicato anche un numero verde al quale fare riferimento per ulteriori informazioni (0818563037). L'operazione "Svuota Cantine" è estesa soltanto a quattro giornate; tuttavia non v'è dubbio che tra le sue priorità vi è quella di contrastare il fenomeno dell'abbandono in strada di rifiuti ingombranti, in alcuni casi altamente inquinanti.

Telecamere contro l'abbandono indiscriminato di rifiuti

Una piaga che affligge soprattutto le zone periferiche della città di Pompei, tra le quali via Civita Giuliana, via Grotta, via Molinelle etc.

Pubblicità

Proprio in riferimento a via Molinelle, risale al 28 Marzo scorso l'appello della signora Antonella, residente della zona: un grido di protesta per dire no all'abbandono dei rifiuti in strada, lungo il canale Marna.

La donna, rivolgendosi alle istituzioni del territorio, ha chiesto che vengano installate telecamere comunali lungo la strada in argomento, così da poter identificare coloro che si rendono responsabili di azioni simili ai danni dell'ambiente e di quei cittadini che, invece, rispettano le regole. #cronacanapoli