Sono passati otto giorni dall'ultimo sondaggio politico elaborato dall'istituto Euromedia della Ghisleri e pubblicato sul web da "Il Mattinale" in data 11 marzo 2014. Vediamo se qualcosa è cambiato nelle intenzioni di voto elettorali rispetto al #Pd, #M5S e Forza Italia, ma tenendo in considerazione chi sale e chi scende anche per tutti gli altri partiti e naturalmente per la proiezione sulle coalizioni presunte.

Teniamo conto che c'è appena stata l'approvazione avvenuta alla Camera della nuova legge elettorale Italicum, partorita dall'accordo Renzi-Berlusconi, e le cui soglie di sbarramento del 4,5% e del premio di maggioranza al 37,0%, rimangono per ora confermate, mentre sembra non esserci il noto Salva Lega.

Pubblicità
Pubblicità



Sondaggi elettorali Euromedia/Ghisleri per Il Mattinale dell'11 marzo 2014

Il PD rimane stabile al 29,1%, stesso discorso per Forza Italia invariato al 22,8%. Pesante calo del M5S che perde 2 punti e scende al 20,5%. Stazionari invece i dati di Lega Nord al 4,4% e del Nuovo Centrodestra al 3,9%. Impennata dello 0,4% di Fratelli d'Italia-An che balza al 2,7%, piccolissima flessione di UdC all'1,5%,

Perdono gli altri partiti aderenti al PD di Renzi. Scelta Civica (che io inserisco sempre) passa dall'1,6% all'1,3%, SeL crolla dal 4,1% al 3,5%, Altri di Csx dallo 0,7% allo 0,5%.

Tutti gli altri partiti non schierati sono stimati all'8,8%. Il partito del non voto viene indicato al 36,7%. La coalizione del Centrodestra perde solo lo 0,1% e si attesta al 36,3%, quella del Centrosinistra perde oltre 1 punto fino al 34,4%.

Pubblicità

Il Movimento 5 Stelle al 20,5%, dunque sarebbe ballottaggio tra CDX e CSX.

Un po' basso rispetto alla media di altri istituti sondaggistici, l'esito delle intenzioni di voto per il PD, non allineato nemmeno il crollo del M5S, a voi le valutazioni.

#Sondaggi politici