"La riforma del lavoro, della giustizia civile e penale, della legge elettorale", sono queste le riforme che la seconda carica dello Stato ha indicato oggi come prioritarie e urgenti per l'Italia. Il presidente del #Senato della Repubblica, Pietro Grasso, ha oggi espresso forte preoccupazione per il clima nel Paese. "Ci sarebbe un danno d'immagine per l'Italia In Europa se non facessimo le riforme" ha ribadito oggi il sottosegretario agli Affari europei, Sandro Gozi, indicando come prioritarie la riforma del lavoro e della giustizia. E mentre in commissione Giustizia a Palazzo Madama riprende la prossima settimana l'esame delle proposte di legge per amnistia e indulto 2014 si infiamma il dibattito sulla necessità di modificare le norme sulla prescrizione dei reati, come già promesso dal premier Matteo Renzi dopo la sentenza Eternit.

Pubblicità
Pubblicità

Giustizia, lavoro, legge elettorale, Grasso: 'Riforme urgenti e necessarie'

"L'Italia è vulnerabile e insicura, le occupazioni delle piazze e delle periferie - ha detto il presidente dell'assemblea di Palazzo Madama durante il suo intervento al ventesimo vertice antimafia a Bagno a Ripoli, in provincia di Firenze - segnalano un malessere, questo impone un quadro politico stabile per attuare le riforme urgenti per far ripartire il Paese". Ritenendo necessarie "la riforma del lavoro, la riforma della giustizia civile e penale, della legge elettorale", il presidente del Senato Pietro Grasso auspica che "non ritorni, su questi temi vitali, il clima di chiusura reciproca e che non si ripetano i gravi comportamenti che si sono verificati durante la riforma costituzionale, il Jobs Act e lo Sblocca Italia".

Pubblicità

Prescrizione, amnistia e indulto: le opinioni del presidente del Senato

A proposito della sentenza di condanna Eternit annullata in Cassazione per prescrizione che ha sollevato polemiche in questi giorni ecco come la pensa la seconda carica dello Stato: "Della prescrizione - ha detto il presidente del Senato - parliamo da decenni, ora è successo un fatto che ha scosso le coscienze e oggi tutti sono d'accordo. Io vorrei che domani - ha sottolineato Pietro Grasso - tutti fossero insieme a risolvere il problema". Grasso non ha fatto oggi riferimento ai disegni di legge per #amnistia e #indulto 2014 in discussione in commissione Giustizia a Palazzo Madama. A ribadire l'urgenza di indulto e amnistia sono stati ieri i Radicali italiani coordinati da Rita Bernardini che hanno definito la sentenza Eternit l'ennesimo caso di mala giustizia in Italia.

Gozi: 'Immagine Italia a rischio in Ue senza riforme lavoro e giustizia'

A sottolineare oggi la necessità di andare avanti nel cammino delle riforme tracciato del Governo Renzi il sottosegretario agli Affari europei, Sandro Gozi.

Pubblicità

"L'unico danno d'immagine che rischiamo in Europa è quello di non fare le riforme", ha risposto l'esponente del Governo Renzi risposto a chi gli chiedeva se i continui scontri tra esecutivo e sindacati possano portare danni d'immagine all'Italia. "Il danno d'immagine ci sarebbe - ha ribadito il sottosegretario Sandro Gozi parlando oggi con i cronisti a margine di un convegno a Firenze - se non facessimo la riforma del mercato del lavoro, così come se non facessimo le riforme della giustizia o quelle istituzionali. Più noi proseguiamo con le riforme - ha sottolineato il sottosegretario agli Affari europei - a partire dal mercato del lavoro, che sono fondamentali per gli italiani, più la nostra immagine in Europa migliorerà".