Anche il Ministro Orlando ha parlato dell'argomento #terrorismo nel suo rapporto sulla giustizia alla #Camera dei Deputati. La minaccia del terrorismo ha raggiunto un livello molto alto nel nostro paese, "Servono delle misure di prevenzione e repressione per eventuali attacchi" ha annunciato il guardiasigilli. "Appare ineludibile introdurre nel nostro ordinamento nuove misure mirate ad introdurre selettivi e più stringenti controlli sui mezzi materiali che potrebbero essere impiegati per l'attuazione di eventuali attacchi" ha detto con apprensione Orlando. Nella sua relazione annuale sulla giustizia in Italia forte è stata la sua denuncia sulla corruzione che ha raggiunto dimensioni intollerabili.

Pubblicità
Pubblicità

In effetti le recenti inchieste provano che anche questa è una triste e concretissima realtà del nostro paese, "Ha raggiunto dimensioni intollerabili" ha sottolineato Orlando, anche per gli intrecci con le organizzazioni di tipo mafioso. "Un fenomeno criminale che produce effetti devastanti, sia sul piano economico che sulla fiducia dei cittadini nei confronti delle istituzioni" ha ribadito il ministro.

Orlando è entrato poi nel merito della riforma della giustizia, "La responsabilità civile riguardo la riforma sulle toghe, non ha valenza punitiva sui magistrati" ha riferito rassicurante il guardiasigilli, ribadendo la ferma difesa sul reato di falso bilancio. Per fortuna c'è anche qualche buona notizia, le pendenze giudiziarie sono scese sotto quota cinque milioni e migliorano inoltre i dati sull'affollamento delle carceri.

Pubblicità

Nel 2014 erano circa 54.000 i detenuti censiti, diecimila in meno rispetto a due anni fa. Niente carceri, ma immediata espulsione dal paese nei confronti dei sospetti jihadisti, schermati e tenuti sotto controllo dai nostri servizzi di sicurezza. Sarebbero più di cento secondo i dati forniti dal Ministro dell'Interno Giancarlo Alfano; insospettabili, con un regolare permesso di soggiorno, la maggioranza sarebbe concentrata nel centro-nord. La relazione di Orlando è stata approvata con 222 voti favorevoli, 89 contrari e 14 astenuti.