Il vicepresidente del Senato Maurizio Gasparri ha preannunciato un esposto alla Magistratura per quanto riguarda il presunto controllo della posta elettronica da parte della Casaleggio e Associati nei confronti dei Deputati del M5S. Il fatto fu sollevato lo scorso sabato dal quotidiano "Il Foglio", una storia che era emersa già un paio di anni fa.

Secondo quanto emerso da due articoli de "Il Foglio", alcuni parlamentari del M5S temevano che la loro posta elettronica fosse spiata da alcuni Dirigenti del Partito, e che un server esterno gestito dai Deputati fosse tenuto sotto controllo dalla società a cui fa capo Gianroberto Casaleggio.

Pubblicità
Pubblicità

La risposta di Grillo non si fa attendere

Ovviamente Grillo replica immediatamente, e tramite il suo blog fa sapere la sua al riguardo dicendo che 'la macchina del fango contro il #M5S si è messa in azione attivata dalla stampa e cavalcata dal #Pd, casualmente proprio a ridosso delle elezioni amministrative in cui il Movimento corre per vincere. Un'opera messa in atto a delegittimare il Movimento Cinque Stelle recuperando vecchie notizie e accompagnandole con illazioni e supposizioni fatte da parlamentari che ormai non appartengono più al M5S. Siamo i primi a volere che si faccia chiarezza sulla storia del server 'parallelo' attivato da un ex Parlamentare M5S'.

Intanto il vicepresidente della Camera Luigi Di Maio ribatte 'Questa storia è pura fantasia, e ovviamente è pura follia rispondere a una notizia che non esiste e mi auguro che Gianroberto Casaleggio chieda danni fino all'ultimo centesimo per questo attacco senza alcun fondamento'.

Due giorni fa la Presidente della Camera Laura Boldrini aveva affermato di voler valutare l'ipotesi di fare delle verifiche sul caso della presunta violazione della posta elettronica dei parlamentari Cinque Stelle, ma a quanto pare non ci sarebbero i presupposti per avviare un'indagine interna da parte dei questori della Camera.

Pubblicità

Per rimanere aggiornati sul mondo della politica e sulle ultime notizie, vi invito a cliccare sul tasto "segui" in alto a destra della pagina.