È morto #fidel castro e con lui è finita un’era per i cubani. La sinistra mondiale ha perso un riferimento storico. E alla fine, Fidel Castro è morto per cause naturali, di vecchiaia, a 90 anni. I piani per ucciderlo da più di 60 anni sono stati tanti. Dicono che il leader della rivoluzione cubana dormiva ogni sera in una casa diversa per distrarre i suoi nemici, per fare perdere gli indizi su di sé.

Per i servizi segreti cubani, solo alla fine dell’anno 2006, quando ha lasciato la presidenza al fratello Raul Castro, ci sono stati 638 piani per uccidere Fidel. Un documentario diretto dal regista Dollan Cannell racconta questi piani.

Pubblicità
Pubblicità

Il film si chiama "638 Ways to Kill Castro". Secondo le indagini, quasi tutti i piani per finire la vita di Fidel sarebbero stati orchestrati dalla Cia.

Sembra che l’unico che non voleva finire con Fidel Castro è stato il repubblicano Gerald Ford. Il mandato di For è durato da agosto del 1974 a gennaio del 1977. Alla fine, Castro è morto di vecchiaia. Lasciando il tempo necessario per programmare la transizione di potere a #cuba. #Stati Uniti