Non ha mezze misure il leader del Movimento Democratico Progressista (Mdp) ed ex membro del #Pd, Roberto Speranza. La decisione del premier Paolo Gentiloni di rinviare il dibattito in Parlamento sullo ius soli – per non rischiare di perdere la fiducia – è un grande errore. In un’intervista al quotidiano La Repubblica, Speranza ha detto che il Partito Democratico ormai sembra inseguire le direttive della destra. “Vogliamo spingere la nascita di una nuova grande forza politica progressista – ha detto il leader del Mdp – che sia un’alternativa al Pd di Renzi. Vogliamo che sia data una casa ad un popolo che ha bisogno di essere rappresentato”. Speranza non crede che dietro alla posticipazione del dibattito sullo #Ius soli ci sia un calcolo vero della maggioranza al Senato: “Il governo ha sempre trovato i voti quando ha voluto.

Pubblicità
Pubblicità

Qui il problema è che sullo ius soli bisogna andare avanti e si potrebbe fare, ma il Pd semplicemente vuole inseguire la propaganda politica della destra”. Da qualche mese, il Partito Democratico sta perdendo numeri nei sondaggi perché l’opinione pubblica è contro il decreto di legge sulla nuova cittadinanza a causa dell’emergenza #immigrazione. “Inseguire la destra su temi come l’immigrazione – ha aggiunto Speranza – non fa altro che tirargli la volata. È volere fare una gara con il leader della Lega Nord, Matteo Salvini, per vedere chi ha la ruspa più grande. E alla fine vincerà sempre Salvini”.