Pubblicità
Pubblicità

Archiviate le elezioni regionali in Sicilia, che hanno visto la vittoria di Nello Musumeci del Centrodestra, si torna a parlare di #Sondaggi politici. Gli ultimi risultati si ripercuoteranno sulle intenzioni di voto ai partiti? A seguire vi proponiamo le stime di TECNÈ e EMG alla prima decade del mese di novembre.

TECNÈ: PD superato dal M5S

C’è un cambio al vertice per l’istituto di ricerche. Il Movimento 5 Stelle ha guadagnato l’1,2%, portando il suo valore al 27%. In questo modo c’è stato il sorpasso al #Pd, che è arretrato dell’1,7%, scivolando al 25%. La sfida per il terzo posto è sempre avvincente, con Forza Italia e Lega Nord in lotta.

Pubblicità

Il primo si trova al 16,4% (+0,6%), mentre il secondo viene attestato al 15,2% (-0,1%). Nell’area del Centrodestra viene registrata una flessione da parte di FdI-AN rispetto al mese scorso (-0,2%). Perciò, attualmente si attesta al 5% il partito di Giorgia Meloni. Alle sue spalle c’è Articolo 1 con il 3,8% (+0,1%), dopodiché incalza Sinistra Italiana con il 2,3% (+0,1%). Perde i pezzi AP di Angelino Alfano (-0,3%), che addirittura è sceso all’1,8%. I partiti rimanenti totalizzano il 3,5% (+0,3%).

EMG: flessione nel Centrodestra

La rilevazione effettuata in questi ultimi giorni dall’altro istituto di ricerche, mostra un leggero calo del #M5S (-0,2%), che resta comunque saldamente al comando della classifica con il 28,6%. Il gap con il Partito Democratico rimane ancora ampio, nonostante quest’ultimo sia stabile al 26,5% (=).

Pubblicità

Prendendo in considerazione l’area del Centrosinistra, non si registrano altre variazioni. Verdi e PSI sono entrambi allo 0,9%, mentre Campo Progressista è leggermente più indietro con lo 0,6%. Segue SVP con lo 0,4%, dopodiché troviamo Scelta Civica a chiudere con lo 0,1%.

Va meglio nell’area del Centrodestra, dove la maggior parte dei partiti ha incrementato il proprio valore. C’è LN di Matteo Salvini al 13,7%, con incollato FI di Silvio Berlusconi al 13,3%. In entrambi i casi viene constatato lo 0,1% in più. Non cambia il valore di Fratelli d’Italia (5%), mentre UdC si trova allo 0,9% (+0,1%). Per ultimo il Movimento Animalista con lo 0,7% (-0,1%).

Spostandoci nell’area della Sinistra Radicale, invece, abbiamo il movimento dei Democratici e Progressisti al 3,1% (+0,1%), dopodiché troviamo SI con il 2& (=). Ottengono complessivamente l’1,1% (=) Possibile e Rifondazione Comunista insieme. Per ultimo, anche se in realtà farebbe parte dell’attuale area di Governo, c’è Alternativa Popolare con l’1,8% (-0,2%). Le liste rimanenti ottengono lo 0,4% (=). Prima di lasciarvi vi invitiamo a seguirci per ricevere altre news sui sondaggi elettorali.