Buone notizie sul fronte delle Previsioni meteo. Dopo settimane di caldo e afa insopportabili che hanno chiuso i paesi del Mediterraneo in una morsa di calore e alte temperature, tra qualche giorno è previsto un notevole calo della pressione atmosferica, che apporterà una breve tregua causata da temporali pomeridiani e serali. Dopo le temperature record dovute all'anticiclone Africano, anche se persisteranno a rimanere alte, tra mercoledì 22 e venerdì 24 luglio dovremmo assistere a una tregua che porterà le temperature a essere più sopportabili.

Pubblicità
Pubblicità

Nelle aree interne del Centro-Sud, nelle coste del settore adriatico tra Puglia e Marche e dall'arco alpino alle pianure dell'Italia settentrionale, sono previsti sporadici fenomeni temporaleschi, che contribuiranno a mitigare le temperature e a rendere più sopportabile l'afa. Inoltre, dall'Appennino laziale fino alla campagna interna pugliese, passando per l'entroterra abruzzese, i temporali saranno molto più intensi e violenti, anche se localmente localizzati.

Pubblicità

La tanto attesa tregua, però, non avrà lunga durata, poiché le alte temperature registrate nelle ultime settimane dureranno tutto il mese di luglio. Questa stagione ha fatto registrare temperature a volte di diversi gradi superiori alla media, simili a quelle registrate nel 2013, che sono state classificate dai meteorologi come le più alte del secolo. Il caldo record di questa stagione purtroppo, oltre ai disagi sopportati dalla popolazione, ha causato anche 4 vittime, principalmente nelle spiagge dell'Italia centrale.

Non perdere le ultime news!
Clicca sotto sull’argomento che ti interessa. Ti terremo aggiornato con tutto quello che non puoi perdere.
Ambiente Previsioni Meteo

Le quattro vittime nelle spiagge del centro Italia

Il mese di luglio del 2015 è stato definito dagli esperti del clima come il più caldo degli ultimi sessant'anni. Per diversi giorni consecutivi, in via del tutto eccezionale, oltre venti città italiane sono state contrassegnate dal bollino rosso, che significa potenziali problemi di salute non solo per le categorie a rischio come donne, anziani e bambini, ma per tutti i cittadini.

Come mai in precedenza, le altissime temperature delle ultime settimane che spesso si sono attestate intorno ai quaranta gradi, associate a un'afa che ha reso l'aria praticamente irrespirabile, hanno causato ben quattro vittime, oltre ai tantissimi interventi dei sanitari per i molti casi di malore registrati.

Infatti, in molte città del paese i pronto soccorso, che erano stati posti in stato di preallarme da una circolare del ministero della Sanità, sono stati letteralmente presi d'assalto da diverse decine di anziani, che a causa delle temperature estremamente elevate hanno accusato malori di vario genere.

Purtroppo però, il seppur tempestivo intervento dei soccorritori è risultato vano nelle spiagge di Orbetello, Follonica e Marina di Grosseto, dove si sono registrati i primi decessi.

Pubblicità

A Grosseto è deceduto un uomo di cinquanta anni, mentre a Follonica un malore ha colpito una donna di 83 anni mentre si trovava in acqua, causandone il decesso. Un caso simile è avvenuto nel Lago Maggiore, dove un giovane turista di 20 anni è stato stroncato da un malore. La quarta vittima della stagione si è registrata sempre in Toscana, esattamente a Follonica, dove a perdere la vita a causa delle temperature elevate è stato un uomo di 60 anni.

Pubblicità

Nella speranza che la situazione possa normalizzarsi presto, i pronto soccorso e le strutture del paese rimangono in stato di massima allerta, per prestare le cure necessarie alle tante persone che a causa del clima sono colpite da malore.

Segui la nostra pagina Facebook!
Leggi tutto