Tra una settimana bisognerà effettuare il cambio dell’ora. Dopo aver dato il benvenuto alla stagione autunnale qualche settimana fa, ora bisognerà farlo con l’ora solare. Per il prossimo semestre andrà in pensione l’ora legale, che tornerà in vigore nella primavera 2016. Ma quando si mette l’ora solare? L’appuntamento con lo spostamento delle lancette degli orologi in Italia sarà fissato al weekend del 24-25 ottobre 2015. Nella notte tra sabato e domenica scatta l’ora solare, che subentrerà all’ora legale. Quando, di preciso, bisogna effettuare la modifica dell’orario?

Le lancette vanno avanti o indietro? Ufficialmente ci sarà il passaggio alle ore 3.00 in notturna, con le lancette che bisognerà spostarle indietro di 60 minuti, fino alle ore 2.00. Ciò dovremo farlo soltanto per gli orologi tradizionali, dato che quelli digitali moderni provvedono all’aggiornamento automatico. In ogni caso, prima di andare a dormire si consiglia di cambiare l’ora, così da non avere problemi al mattino successivo.

Ora solare, disturbi e benefici del cambio d’orario

Il passaggio da ora legale a ora solare porta alcuni effetti collaterali al nostro corpo. Qualcuno tende a soffrire dei tipici disturbi da jet-lag in questi casi, ma il tutto passa dopo pochissimi giorni, giusto il tempo di dare al nostro organismo di adattarsi ai nuovi ritmi.

Tra quelli più frequenti ci sono de-concentrazione durante il giorno, insonnia, stress psicologico, nonché incidenti sul lavoro e alla guida. C’è poi da aggiungere il fatto che andando indietro di un’ora, avremo giornate ancor più corte. Di natura, durante la stagione autunno-inverno, le ore di buio tendono a prendere il sopravvento su quelle di luce, al contrario di ciò che accade in primavera-estate.

Questo spostamento delle lancetta accorcia ancor di più i giorni dei prossimi mesi. L’apice sarà in occasione del solstizio d’inverno, che quest’anno cadrà alle ore 4.48 del 22 dicembre.

Uno dei benefici è quello che domenica si potrà dormire di più, ma c’è uno studio che ha evidenziato come nel lunedì successivo al ritorno all’ora solare ci siano minori eventualità di essere colpiti da infarto.

La probabilità di avere un malore simile all’inizio della settimana è di quasi il 13% più alta rispetto agli altri giorni della settimana. Tutto è dovuto al fatto che si dorme spesso di meno e ad orari differenti. Dormire un’ora in più in questa occasione riduce automaticamente il rischio. Prima di lasciarvi, vi ricordiamo che l’ora legale tornerà in vigore nella notte tra sabato 26 e domenica 27 marzo 2016.

Segui la nostra pagina Facebook!