Un forte terremoto è stato registrato al largo della regione Calabria nella giornata del 9 aprile 2016. Si tratta di un sisma con una magnitudo abbastanza alta ma che non è stato avvertito dalla popolazione perchè l'epicentro era in mare. La scossa è stata registrata dall'Istituto nazionale di Geofisica e Vulcanologia. Vediamo i primi dettagli che sono emersi in seguito alla registrazione.

Scossa di magnitudo 4.3 della scala Richter

La scossa è stata molto forte ma per fortuna non ha provocato danni a cose o persone.

Pubblicità

Il sisma è stato registrato ad una latitudine di 37.34 e una longitudine di 19.83 con una magnitudo di 4.3. L'evento sismico è stato molto superficiale ma per fortuna, avendo epicentro in mare, non è stato avvertito dalla popolazione. La profondità è stata infatti di venti chilometri. Il tutto è stato rilevato alle 9:23, ora italiana e alle 10:23 se si considera l'orario locale nella zona del Terremoto. Per fortuna, nel raggio di venti chilometri dall'epicentro, non erano presenti comuni così come nessun comune italiano era presente entro cento chilometri dall'epicentro e con almeno cinquantamila abitanti.

Non è la prima scossa negli ultimi giorni

Un'altra scossa era stata registrata nella mattina dell'8 aprile 2016. L'evento è stato registrato alle 8:55, ore italiane ad una latitudine di 37.4 e longitudine di 16.17. La profondità è stata di 10 chilometri e la magnitudo di 2.2. Il sisma in questione era stato localizzato a 86 chilometri a est di Siracusa, 92 chilometri a est di Acireale, 92 chilometri a sud est di Reggio Calabria e 96 chilometri a est di Catania. Ma non è solo il mar Ionio a registrare delle cosse.

Pubblicità

Oggi, 9 aprile, una scossa di magnitudo 2.7 è stata registrata anche nel mar Tirreno alle 04:01, ora italiana. Il sisma non è stato avvertito perché è stato localizzato ad una profondità di 160 chilometri e perché l'epicentro era in mare. Le coordinate geografiche del terremoto sono le seguenti: latitudine 38.75 e longitudine 15.62. Anche questo evento è stato registrato dalla Sala Sismica INGV-Roma.