È allerta meteo su tutta la penisola italica. Una domenica appena trascorsa iniziata con un pilone crollato per l’irruenza del vento di Bora. Il crollo è avvenuto sul “Ponte della Libertà” e ha bloccato la via verso Venezia. Il traffico è andato in tilt in tutte le direzioni e ci sono volute più di otto ore per ripristinare la viabilità [VIDEO] e sbloccare la situazione. II vento di Bora ha raggiunto i 130 km orari.

Rimandata la partita Juventus-Atalanta

Ieri gli organi ufficiali della Lega Calcio e Beppe Marotta hanno dato l’annuncio tramite Sky, dopo aver appurato che il terreno del campo era ricoperto di neve e quindi non praticabile.

Non perdere gli ultimi aggiornamenti Segui il Canale Ambiente

La partita tra Juve e Atalanta è stata rinviata.

Neve e freddo su tutta Italia

La protezione civile ha allertato l'intera penisola per quanto riguarda l'arrivo della perturbazione meteorologica avversa.

Nella notte ci sono state forti nevicate proprio al dì sopra dei 300-500 metri dal livello del mare. La neve era attesa anche in pianura e n [VIDEO]on si è fatta attendere, oramai le previsioni non sbagliano più. Ha nevicato in moltissime città e paesi dell'entroterra, in particolare nelle regioni di Abruzzo, Lazio e Molise. Il maltempo tiene altissima anche l’allerta per quanto concerne il rischio idrogeologico. Monitorate le regioni a rischio.

Arrivata una brutta perturbazione a Roma

Il Comune non si è preparato abbastanza a Roma, infatti nella giornata di oggi, una eccezionale ondata di maltempo ha fatto sì che la città si svegliasse completamente coperta di neve. La sindaca Raggi, aveva disposto l’ordinanza che annuncia "la chiusura delle tutte le scuole inclusi gli asili". Erano escluse le università in quanto non di competenza dell’amministrazione comunale.

Si riporta la nota del Campidoglio: "E' stata firmata l'ordinanza sindacale che dispone la chiusura delle scuole di ogni ordine e grado, compresi gli asili nido, sul territorio di Roma per lunedì 26 febbraio". Oggi a Roma saranno ridotte anche le corse di bus che circoleranno. Ma delle attese circa 120 le linee purtroppo non ne sono garantite nemmeno il 30%. Le uniche corse attive al momento sono quelle delle metropolitane, fermi i treni e i bus. Le strade sono molto pericolose e non è consigliabile usare le macchine, se non attrezzate con gomme da neve. La prefettura, in ottemperanza alla "proroga del divieto di circolazione” ha stoppato i mezzi pesanti a Roma e in tutta la provincia, “compreso il Grande raccordo anulare, ai veicoli ed ai complessi di veicoli commerciali di massa complessiva a pieno carico superiore a 7,5 tonnellate, dalle ore 22 del 25 febbraio 2018 e fino a cessate esigenze". Per far fronte all'emergenza a Roma è stato istituito il "COC il Centro Operativo Comunale". Le temperature a Roma domenica mattina erano di circa 14° gradi con un sole tiepido, poi nel primo pomeriggio è arrivata la pioggia e gli esperti affermavano che nella notte ci sarebbe stato un crollo repentino delle temperature e non hanno sbagliato.