Burian, ossia la massa di aria fredda proveniente dalla Russia, ha già manifestato la sua potenza nella seconda metà di Febbraio 2018, mese in cui molte regioni italiane sono rimaste bloccate a causa della grande quantità di neve caduta dal cielo. Quando sembrava che il peggio fosse passato, ecco che i meteorologi hanno annunciato l'arrivo di Burian bis, che si riverserà nuovamente sull'intera penisola. Vediamo dunque quali sono le Previsioni meteo a riguardo e quali saranno le regioni maggiormente coinvolte dal gelo russo.

Nessuna bufala: poche ore all'arrivo di Burian bis

Nell'ambito della meteorologia non accade di consueto che una massa di aria depressionaria di entità simile a quella di Burian possa presentarsi nuovamente nel giro di poco tempo. Eppure è quello che sta per capitare con l'arrivo in Europa e in Italia di Burian bis. Molte persone però stentano a crederci, pensando che quanto descritto dalle previsioni meteo diffuse online possa essere una bufala; in realtà le supposizioni formulate nei scorsi giorni avevano comunque un fondamento, ma non potevano essere considerate attendibili al 100% solo perché erano improntate sull'ottica del lungo periodo.

Man mano che poi si è osservato lo scenario meteorologico, tale ipotesi è stata avvalorata, fino a giungere ad una conferma definitiva. Adesso che Burian bis è quasi giunto in Italia, è possibile avere delle previsioni meteo ben più accurate, almeno per i prossimi cinque giorni.

Previsioni meteo: gli effetti di Burian bis

Mancano ancora poche ore e Burian bis farà il suo ingresso in Italia, portando scenari meteorologici differenti rispetto a quelli che si sono verificati negli ultimi giorni.

Il ritorno della massa di aria gelida proveniente dalla Russia causerà un primo ed importante cambiamento: si pensa, infatti, che la tanto attesa primavera 2018 slitterà ancora proprio in virtù del freddo e della neve che continueranno a caratterizzare l'Italia per i prossimi giorni. Così, le temperature entreranno nuovamente negli standard tipici invernali, per niente consoni a quelli del periodo in corso.

Per quel che riguarda le zone di maggior incidenza, Burian Bis non risparmierà alcuna regione italiana in quanto si manifesterà con perturbazioni, anche di carattere nevoso, anche nel Meridione. Provenendo dalla zona nord-orientale, colpirà le zone alpine e l'Emilia Romagna già a partire da lunedì 19 Marzo con abbondanti nevicate. Gradatamente si sposterà lungo la penisola, giungendo fino al Sud Italia.

Segui le tue passioni.
Rimani aggiornato.

Tutte le regioni coinvolte dal freddo gelido della Russia

Seppur il manifestarsi di Burian bis sarà differente rispetto a quanto registrato nel mese di Febbraio, il ritorno del freddo gelido sarà caratterizzato da una grande novità: colpirà infatti regioni che in precedenza non erano state coinvolte. Questo perché oltre a tutta l'area settentrionale, che sarà quella maggiormente esposta al gelo russo, alcuni bollettini meteo hanno previsto perturbazioni di carattere nevoso che potrebbero verificarsi anche nel Meridione e sulle isole.

Saranno attese infatti anche in Campania e, più precisamente, nel napoletano entro giovedì 22 marzo: si potrebbero manifestare anche a quote molto basse (50 metri sopra il livello del mare) e con fenomeni di forte intensità in corrispondenza delle zone appenniniche. Contestualmente, sono altamente probabili anche rovesci in Calabria ed in Sicilia, con una quota neve al di sotto dei 1000 metri. Le altre regioni coinvolte in misura maggiore saranno l'Emilia Romagna, il Friuli Venezia Giulia e il Veneto, dove i cumuli di neve potranno oscillare tra i 3 e gli 8 centimetri. Per quanto riguarda la Sardegna, Burian bis si manifesterà esclusivamente con correnti di aria gelida, che provocheranno un drastico abbassamento delle temperature nel corso dei prossimi giorni.

Segui la nostra pagina Facebook!