Pagare la polizza Rc auto è facile, non è invece altrettanto semplice farsi risarcire, o quantomeno ottenere le somme dovute in piena consapevolezza accedendo agli atti, per esempio alle perizie, e/o chiedendo di poter negoziare con un interlocutore. Sono queste le principali problematiche, in materia di risarcimento dei sinistri, che sono state rilevate dal Crtcu, il Centro di Ricerca e Tutela dei Consumatori e degli Utenti, che al riguardo con una nota, non a caso, parla di 'Assicurazioni reticenti o irraggiungibili'. Ci sono però i mezzi per far valere i propri diritti a partire dall'accesso agli atti che a favore dell'assicurato è consentito dal Codice delle Assicurazioni Private in corrispondenza dell'articolo numero 146.

Se la compagnia adotta tattiche ostruzionistiche per accedere ad esempio alle perizie, allora occorre inviare una raccomandata con ricevuta di ritorno oppure via posta elettronica certificata (Pec) alla direzione generale dell'impresa di assicurazione oppure presso la sede legale. Nella lettera occorre indicare esattamente gli atti per i quali si chiede visione senza dimenticare di allegare la copia di un documento di identità.

Se anche a questo punto la compagnia non fa 'vedere le carte', allora l'assicurato può segnalare il tutto all'Istituto per la Vigilanza sulle Assicurazioni. Inoltre un'impresa, che sia o meno operante nel ramo assicurativo, può essere segnalata all'Autorità Garante della Concorrenza e Mercato (Antitrust) nel caso in cui non si faccia trovare, ovverosia non risponde alla corrispondenza o si rifiuta di mettere a disposizione del cliente una persona nella gestione del rapporto contrattuale.

L'atteggiamento reticente e assente di un'impresa, infatti, rientra tra quelle prassi commerciali che vengono giudicate aggressive. 'E' scandaloso l'atteggiamento reticente e assente di certe compagnie assicurative', ha dichiarato il direttore del Crtcu Carlo Biasior sottolineando però nello stesso tempo quel che avviene dopo la segnalazione per prassi commerciale aggressiva visto che 'in pochissimi giorni e, in alcuni casi, poche ore dopo, si riceve quanto richiesto'.



Segui la nostra pagina Facebook!