Il decreto Milleproroghe ha terminato il passaggio delle Commissioni Parlamentari e lunedì 17 febbraio andrà in Aula a Montecitorio per la sua approvazione da parte della Camera dei Deputati. Nessuna novità per la data di entrata in vigore di una delle riforme più attese dai cittadini, la RcAuto familiare. Si tratta della novità che riguarda le assicurazioni obbligatorie su veicoli a motore circolanti sulle strade italiane, che grazie a questo provvedimento, potrebbero produrre vantaggi economici per le famiglie. Sempre in materia assicurazione responsabilità civile automezzi, fa capolino una nuova norma che nasconde un autentico salasso sui motorini, cioè un supermalus da applicare alle assicurazioni di quei motorini che causano incidenti piuttosto rilevanti.

La RcAuto familiare, cos'è?

Nata nel classico atto collegato alla legge di Bilancio, cioè nel decreto Fiscale, la RcAuto familiare consentirà all'interno dello stesso nucleo familiare, di assicurare tutti i veicoli successivi al primo, alla classe di merito più favorevole tra quelle presenti in famiglia. In pratica, tutte le auto, moto e motorini che sono di proprietà dei componenti di una stessa famiglia, potranno beneficiare della classe di merito migliore. Dati alla mano, i risparmi medi per famiglia si aggireranno sui 1.000 euro annui. Basti pensare che da domani, cioè dalla entrata in vigore del provvedimento, l'auto del coniuge, la moto e il motorino dei figli, potranno beneficiare della classe di merito del padre, evidentemente più favorevole.

E si potrà fare anche in sede di rinnovo del contratto e non necessariamente quando si compra un veicolo nuovo e lo si assicura per la prima volta. Inoltre, la novità non fa distinzione tra tipologia di veicolo, perché la classe di merito migliore può traslare liberamente da auto a moto o a furgone e così via.

Penalizzati i motorini che causano sinistri rilevanti

Rispetto alle regole stabilite nel Decreto Fiscale, un emendamento alla RcAuto familiare ha prodotto una novità per i motorini. Una sorta di supermalus per i motorini che causano incidenti che prevedono un risarcimento danni alla parte lesa pari o superiore a 5.000 euro.

Il motorino che si trova ad aver causato un sinistro di questo tipo, perderà di colpo 5 classi, con inevitabile e conseguente aumento di premio assicurativo da pagare per la famiglia. C'è da dire che l'emendamento alla fine è stato limato, perché il proponente, Claudio Mancini, onorevole del Partito Democratico aveva previsto che in casi di incidente da parte del motorino, l'aggravio di 5 classi sarebbe dovuto gravare su tutti i veicoli assicurati nel nucleo familiare.

Segui la pagina Affari E Finanza
Segui
Segui la nostra pagina Facebook!