Gli agenti del commissariato di Polizia di Monopoli, nel barese, hanno eseguito un'ordinanza di custodia cautelare in carcere a carico di un 62enne del posto, già noto alle Forze dell'Ordine per aver commesso reati legati all'abuso di minori. Secondo quanto riferisce la stampa locale, in particolare la testata giornalistica online Bari Today, il soggetto avrebbe vessato sin dal suo matrimonio la moglie ed anche i suoi figli, che ad oggi sono maggiorenni. Le violenze sarebbero cominciate addirittura negli anni '80, proseguendo fino a poco tempo fa: sono stati proprio i suoi congiunti a denunciarlo.

Indagini partite subito

Agli inquirenti la donna e i suoi figli hanno raccontato una brutta storia di maltrattamenti in famiglia. Agli agenti non è restato altro che mettersi sulle tracce dell'uomo. Dopo aver raccolto tutte le prove per poterlo incastrare, i poliziotti nelle scorse ore lo hanno raggiunto ed arrestato. Vista la reiterazione del reato e la violenza degli episodi denunciati dai famigliari, all'indagato si è applicata, come già detto, la custodia cautelare in carcere.

Queste sono state infatti le disposizioni arrivate dal magistrato di turno presso la Procura della Repubblica di Bari. L'uomo si trova recluso proprio nella casa circondariale del capoluogo pugliese. Inoltre, secondo quanto riferito dalla Polizia in una nota, il 62enne non solo avrebbe vessato fisicamente e psicologicamente la moglie, ma con quest'ultima avrebbe avuto anche rapporti contro la sua volontà, e per questo dovrà rispondere anche del reato di violenza sessuale. I poliziotti hanno fatto partire immediatamente le specifiche misure di protezione atte a tutelare le vittime di questa assurda vicenda.

Non perdere le ultime news!
Clicca sotto sull’argomento che ti interessa. Ti terremo aggiornato con tutto quello che non puoi perdere.
Cronaca Nera

Altri episodi di violenza a Monopoli

In questi ultimi giorni gli agenti del commissariato di Monopoli hanno denunciato altre tre persone, sempre per i reati di maltrattamenti in famiglia e di violenza in generale. Un ragazzo che faceva uso di droga avrebbe picchiato spesso la madre, un fidanzato violento aggrediva la sua ragazza e un uomo alcolizzato usava violenza contro una donna, sua convivente.

L'attenzione degli inquirenti rimane davvero massima su questi episodi, e le autorità invitano a denunciare qualora un cittadino dovesse ravvisare episodi violenti nei suoi confronti. Quando poi questi fatti si verificano all'interno delle mura domestiche, magari anche alla presenza di minori, il tutto diventa più complicato. Adesso saranno gli investigatori a chiarire meglio questi episodi, sui quali a breve si potranno avere ulteriori dettagli.

La notizia dell'arresto dell'uomo che aggrediva moglie e figli si è sparsa immediatamente nella cittadina adriatica.

Segui la nostra pagina Facebook!
Leggi tutto