Vorrei, ma non posso. Questa frase l'abbiamo sentita tante volte in riferimento al Calciomercato italiano, ed anche questa volta non fa eccezione. È quella che racchiude meglio la situazione dell'Inter in occasione della trattativa per Samuel Eto'o. Il camerunense, di fatto cacciato in malo modo dal presidente dell'Anzhi perché guadagnava troppo, è stato nelle ultime due settimane di mercato a metà tra Inter e Chelsea.

Alla fine, com'è noto, ha firmato per il club inglese, ma secondo molte voci di mercato i nerazzurri l'avrebbero conteso fino all'ultimo.

Non perdere gli ultimi aggiornamenti Segui il Canale Inter

In realtà non è così. Oggi, a mente fredda, si esprime Claudio Vigorelli, agente del calciatore, che seppur confermando l'amore di Eto'o verso la città, ha detto chiaramente "L'Inter non c'è mai stata veramente, se Samuel non avesse firmato per il Chelsea, probabilmente avrebbe accettato una ricchissima proposta proveniente dal Qatar".

E noi che pensavano che per una volta i soldi non avrebbero fatto la differenza.

Ben diversa è invece la situazione di Zuniga. Per tutta l'estate l'Inter è stata alla finestra, aspettando che Juventus e Napoli se le dessero di santa ragione per far firmare il colombiano. Ma anche se sembrava poco interessata, probabilmente l'Inter ha avuto una parte fondamentale per come è finita la vicenda. Probabilmente più che la Juve, Zuniga avrebbe preferito l'Inter.

Secondo quanto riporta oggi Goal.com, Mazzarri sarebbe rimasto in contatto con il suo ex esterno, chiedendogli di tenere duro. Probabilmente il motivo per cui ancora non ha firmato il rinnovo (che secondo il suo agente dovrebbe avvenire non appena rientrerà dal ritiro con la nazionale) è che l'Inter sta lavorando sotto traccia per convincere il calciatore a non firmare, senza però rovinare i suoi rapporti con De Laurentiis.

I migliori video del giorno

Tanto ci pensa già la Juve. Poi a febbraio potrà fargli firmare un contratto a parametro zero.

Dal punto di vista strategico questa tattica non fa una piega, ma è accaduto un evento forse non calcolato. A furia di litigare, Napoli e Juventus hanno portato un ingaggio che oggi è di 1,5 milioni a 3,5 più bonus. Sarà in grado l'Inter di offrire di più a Zuniga per convincerlo a firmare? Forse con i soldi di Thohir sì.