Calciomercato Milan, la partenza di Kevin Prince Boateng, recentemente ceduto allo Schalke per 11 milioni di euro, unitamente alla pubalgia che non sembra dar tregua al neo acquisto Saponara costringono il Milan a trovare un centrocampista offensivo in quest'ultima parte di mercato. Scartata definitivamente la pista Honda, atteso per gennaio, l'a.d. rossonero Adriano Galliani si è recato a Madrid intenzionato a riportare a Milano Ricardo Kakà.

Il giocatore è uscito allo scoperto dichiarando di voler essere ceduto e il Real, complice il pesante acquisto di Bale, ha bisogno di liberarsi dell'ingaggio stratosferico del brasiliano.

Non perdere gli ultimi aggiornamenti Segui il Canale Milan

Secondo l'agente Fifa Baque il pesante ingaggio potrebbe essere l'ultimo dei problemi in via Turati, infatti il giocatore potrebbe essere disposto a dimezzarselo pur di tornare a giocare titolare.

Il vero scoglio è il prezzo del cartellino: Il Milan lo vorrebbe a parametro zero, tuttavia la dirigenza madrilena si trova spaccata in due. Il giocatore è arrivano nel 2009 per ben 67 milioni e l'idea di lasciarlo partire senza rientrare minimamente delle spese fa decisamente storcere in naso ad alcuni "pezzi grossi" del Real Madrid.

La dirigenza rossonera giocherà le proprie carte fino all'ultima ora di mercato (qualora fosse necessario), forte dei 30 milioni incassati dalla qualificazione in Champions Leauge pochi giorni fa che potrebbero, anche se solo in parte, essere reinvestiti nell'affare Kakà, pronto a fare le valige e a tornare a Milano. La sensazione è che l'affare si concluderà nelle prossime ore: Difficile pensare come un club blasonato come il Milan rinunci a mettere a segno almeno un importante colpo durante la sessione estiva di Calciomercato.

I migliori video del giorno