Sorpresa al S. Paolo! Dopo cinque vittorie di fila, il Sassuolo ferma il Napoli sul pareggio e la Roma, vittoriosa a Genova contro la Samp, rimane sola in testa alla classifica. Tutti aspettavano il successo facile degli azzurri, invece il tecnico degli emiliani, Di Francesco ha schierato una squadra perfetta tatticamente, chiudendo ogni spazio agli avversari, sfiorando in alcuni momenti persino il colpaccio.

Il Napoli torna al S. Paolo per continuare la sua corsa verso lo scudetto.

Non perdere gli ultimi aggiornamenti Segui il Canale Serie A

Avversario il Sassuolo, che certamente non vuole fare la vittima sacrificale, dopo la batosta di domenica contro l'Inter. Benitez cambia formazione. In difesa c'è Cannavaro, con Armero e Fernandez.

A centrocampo Inler e Mertens, in attacco gioca Pandev con Insigne che parte dalla panchina. Il Sassuolo si presenta in campo con 5 difensori, 3 centrocampisti e 2 punte.

Stadio esaurito. Oltre 50 mila sono i tifosi presenti sugli spalti. Il Napoli prova a manovrare, ma trovare spazio è difficile. Al 14' azzurri in vantaggio con un gran destro rasoterra da fuori area di Dzemaili. La reazione del Sassuolo è efficace. La squadra di Di Francesco prende coraggio e si riversa in avanti. Al 19'  Zaza fugge sulla sinistra entra in area e con un fortissimo tiro supera Reina, insaccando il pallone sotto la traversa. I padroni di casa tentano di riportarsi in avanti con Higuain che prova a sorprendere Pegolo con un  pallonetto che però non ha successo. Un minuto dopo tocca poi a Mertens impegnare il portiere ospite.

I migliori video del giorno

Il Sassuolo però è concentratissimo e gioca con grande senso tattico, creando non pochi problemi alla difesa del Napoli. Al 26' i biancoverdi vanno vicino al gol prima con Zaza, con tiro respinto da Mesto e poi da Berardi, con tiro fermato da Fernandez. Al 32' Hamsik in piena area manca una favorevole occasione, lisciando clamorosamente il pallone. Per Marek non è la serata giusta. Con il passar dei minuti aumentano le difficoltà per gli azzurri. La manovra non è fluida, gli spazi sono pochissimi e le ripartenze avversarie rischiano davvero di far male.

Nella ripresa, il Sassuolo continua ad imbrigliare il Napoli che, pur con tanta volontà, non riesce però a superare l'ermetica difesa ospite. Gli azzurri poi devono stare molto attenti sempre sulle ripartenze avversarie di Zaza e Kurtic. Benitez, a questo punto, fa entrare Callejon al posto di Pandev. Al 68' un errore di Fernandez per poco non costa caro agli azzurri, ma Kurtic tira addosso a Reina. Al 74' tra i partenopei entra Insigne al posto di Mertens. Tra gli ospiti pochi minuti dopo Rossini sostituisce Antei. All'81' grande occasione per il Sassuolo con un colpo di testa di Kurtic, salva Reina. Il Napoli prova ad attaccare ancora, ma la manovra non è lucida e spesso è prevedibile. Kurtic poi in contropiede sul finale dell'incontro di testa fa tremare il S. Paolo, fallendo il gol della possibile vittoria del Sassuolo.

Napoli - Sassuolo 1 -1

Marcatori: 14' Dzemaili, (N), 19' Zaza (S).