La Nazionale italiana di Cesare Prandelli, con una prova caparbia, e a tratti anche spettacolare è riuscita ad avere la meglio sulla Repubblica Ceca e a qualificarsi per la fase finale dei mondiali, che si terranno in Brasile nel giugno del 2014. E' la prima volta, nella storia della nostra Nazionale, che ci si riesce a qualificare con due turni d'anticipo nella fase eliminatoria a gironi.Un segnale positivo? Staremo a vedere!

Andrea Pirlo, centrocampista della Juventus, è stato premiato prima della partita per le sue 100 presenze con la maglia azzurra.

Non perdere gli ultimi aggiornamenti Segui il Canale Inter

Stessa sorte toccata a Gigi Buffon, che invece di presenze ne faceva 138, raggiungendo cosi Fabio Cannavaro, tra gli azzurri con più presenze di sempre.

La Repubblica Ceca ha disputato la sua onesta partita, andando persino per prima in vantaggio con Kozac su assist smarcante bellissimo di Jiracek al 19' del primo tempo.

Una Repubblica Ceca abile veloce nelle ripartenze, che nei primi 45' ha impensierito spesso la retroguardia italiana anche se dobbiamo dire che i nostri giocatori hanno in verità sempre spinto sull'acceleratore, non trovando però la concretezza della rete per errori in fase conclusiva di Mario Balotelli, tra l'altro sempre bravo.

Nella ripresa, la svolta: gli azzurri riescono a realizzare due reti nel giro di tre minuti con Chiellini di testa su parabola da calcio d'angolo di Pirlo, e con Mario Balotelli su calcio di rigore per fallo di Gebre Selassie sullo stesso giocatore del Milan.

Il 2-1 chiudeva in pratica la gara, con la Repubblica Ceca che tentava invano d' impensierire la porta difesa da Buffon.

Cesare Prandelli, selezionatore dell'Italia, ha rilasciato alcune importanti dichiarazioni,dopo la vittoria sulla Repubblica Ceca che ha dato il lasciapassare agli azzurri per Brasile 2014.

I migliori video del giorno

Ecco quanto evidenziato: "A me sembra di aver visto una grande Italia, abbiamo preso un contropiede, loro cercavano questo, nel primo tempo abbiamo creato 4 palle gol. Nell'intervallo ho detto ai ragazzi di crederci e di stare tranquilli.Gli errori di Balotelli? Sono attimi, può capitare all'attaccante di sbagliare, gli ho detto solo di stare sereno e tranquillo, secondo me ha giocato molto bene. Siamo una squadra che conosce i propri limiti e che cerca di enfatizzare le proprie qualità. Speriamo di aumentare la nostra consapevolezza per fare ancora meglio".

Ecco di seguito il tabellino della gara:

Italia (3-4-2): Buffon; Bonucci, De Rossi, Chiellini; Maggio, Montolivo (86' Motta), Pirlo, Pasqual (78' Ogbonna); Giaccherini (46' Osvaldo), Candreva; Balotelli. A disp.: Marchetti, Astori, Florenzi, Aquilani, Verratti, Diamanti, El Shaarawy, Gilardino, Sirigu. All.: Prandelli.

Repubblica Ceca (4-2-3-1 ): Cech; Sivok, Gebre Selassie (77' Rabusic), Limbersky, Suchy; Plasil, Darida (55' Vanek); Prochazka, Rosicky (38' Kolar), Jiracek; Kozak.

A disp.: Vaclik, Drobny, Prochazka, Kusnir, Horava, V.Kadlec, Lafata. All.: Bilek.

Arbitro: Eriksson (Sve)

Marcatori: 19' Kozak (R), 51' Chiellini, 54' Balotelli (I)

Ammoniti:Kolar, Kozak, Gebre Selassie (R), Balotelli (I)

Espulsi: Kolar (R)