È tempo di amichevoli per l'Italia di Prandelli. L'ospite in questa serata milanese sarà la Germania di Löw. L'appuntamento è per le ore 20.45: Italia-Germania, stadio San Siro di Milano. Dominatrici indiscusse dei rispettivi gironi le due squadre iniziano la serie di amichevoli che le accompagneranno nella preparazione al mondiale brasiliano. Da sempre favoriti, i tedeschi puntano a vincerlo, mentre l'Italia proverà a sfruttare l'effetto sorpresa dopo aver perso il ruolo di testa di serie.

Pubblicità
Pubblicità

Italia-Germania è sinonimo di grandi sfide, di partite al cardiopalma che spesso hanno decretato verdetti difficili da digerire per una della due: loro, sempre scelti dai riflettori che illuminano i grandi, hanno spesso dovuto fare i conti con un'Italia che ha preferito far parlare il campo, un'Italia che ha vestito gli abiti da favorita solo quando il triplice fischio aveva smesso di riecheggiare nell'aria.

Le probabili formazioni di Italia-Germania

Nelle probabili formazioni di Italia-Germania fanno clamore le assenze degli avanti viola: Giuseppe Rossi, dall'alto dei suoi undici gol in Serie A che gli valgono il momentaneo titolo di capocannoniere, è costretto ai box causa tonsillite, mentre Mario Gomez è ancora alle prese con il recupero dall'infortunio al ginocchio che il 15 settembre, durante Fiorentina-Cagliari, lo costrinse ad abbandonare il campo anzitempo.

L'Italia affronterà la Germania con una formazione molto simile a quella che vedremo in Brasile: Buffon in porta; linea di difesa a quattro con Abate, Barzagli, Bonucci e Criscito; a centrocampo sopperiranno all'assenza di Daniele De Rossi, dato partente dalla panchina ma speranzoso di entrare nella ripresa e timbrare il cartellino numero 94 in maglia azzurra proprio come il grande Giacinto Facchetti padrone di casa, Thiago Motta, Pirlo e Marchisio; il rossonero Montolivo agirà dietro il tandem d'attacco Balotelli-Osvaldo.

Pubblicità

Sarà invece una Germania rimaneggiata quella che calcherà il prato della "Scala del Calcio" questa sera. Quattro assenze che pesano come macigni condizionano le scelte di Joachim Löw. Il tecnico tedesco ha deciso di adottare il modulo più in voga in questi ultimi mesi di calcio: quello con il falso nueve. I tedeschi privi di Schweinsteiger, Klose, Gomez e Podolski si affideranno alle bontà offensive di Reus, Götze e Schurrle che agiranno dietro l'unica punta Muller; a difendere il portierone Neuer la linea a quattro di difesa composta da Lahm, Hummels, J.

Boateng e Jansen; in posizione nevralgica di centrocampo agiranno Khedira e Bender. Stupisce la scelta di far accomodare in panchina il fuoriclasse Ozil.

Italia (4-3-1-2): Buffon; Abate, Barzagli, Bonucci, Criscito; Thiago Motta, Pirlo, Marchisio; Montolivo; Balotelli, Osvaldo.

Germania (4-2-3-1): Neuer; Lahm, Hummels, J. Boateng, Jansen; Khedira, Bender; Reus, Götze, Schurrle; Muller.

Leggi tutto