Sebino Nela, ex terzino giallorosso, ha rilasciato un intervista a “Radio manà manà sport” parlando del cammino della Roma.

La Roma è prima in classifica, deve sperare che le altre grandi squadre vadano avanti in Champions?: “La Juventus resta la favorita per la vittoria dello scudetto, ora sta competendo per tutto ma credo che a questo punto la Roma sarebbe avvantaggiata se i bianconeri dovessero continuare la loro corsa nella competizione europea”.

Come l’è sembrata la Roma a Torino?: "Purtroppo non si deve pensare a vincere tutte le partite.

Non perdere gli ultimi aggiornamenti Segui il Canale Serie A

Prima o poi capita ma non è cambiato nulla, la squadra continua ad essere concentrata, ora bisogna ripartire con il Sassuolo anche perché le prossime tre gare sono favorevoli”.

Cosa non ti è piaciuto della Roma a Torino?: "Quando mancano campioni come Totti e Gervihno è normale che una squadra vada in difficoltà. Fa più fatica ad attaccare e a cercare il gol. Mi piace molto lo spirito della squadra che continua a lottare fino alla fine per vincere la partita, sono sulla strada giusta”.

Cosa ne pensa di Borriello?: "L’allenatore ha spiegato che aveva la necessità di alternare Borriello e Ljajic. L’attaccante italiano fa molto lavoro, svaria sugli esterni, si sacrifica e va in profondità. Si impegna sempre”.

Si aspetta sorprese contro il Sassuolo?: "Bisogna capire come giocano loro e sono sicuro che Garcia saprà come preparare la partita. La Roma ha la sua fisionomia e non la cambierà. L'allenatore lavora molto sulla personalità e sulle potenzialità dei giocatori".

I migliori video del giorno