Dopo la settimana con la Champions ed Arsenal e Manchester City uscite sconfitte dalle mura amiche, è arrivato il momento di pensare seriamente al campionato. Ogni passo falso in questo periodo della stagione potrebbe dimostrarsi fatale nel raggiungimento dei propri obiettivi.

Siamo giunti alla 27esima di Premier League e la situazione in vetta si fa sempre più interessante. Passando al weekend e alle gare in programma balza agli occhi il match Chelsea-Everton ma tante altre partite ci riserveranno emozioni come sempre. Diamo uno sguardo più approfonditamente.

SABATO: Ore 13,45 CHELSEA-EVERTON - Mourinho, solo in vetta, vuole continuare la sua striscia positiva ma l'avversario che si presenta sabato allo Stamford Bridge è ostico ed imprevedibile.

L'allenatore dei blues pensa anche all'andata degli ottavi di finale di Champions di mercoledì contro il Galatasaray in terra turca e questo non esclude che qualche big possa riposare. Novità importante: sarà fuori David Luiz per problema muscolare ma torna nella retroguardia il 'capitano' John Terry che ha recuperato dall'infortunio. Dubbio invece per Martinez che deciderà all'ultimo se schierare Naismith per colpire in contropiede o se dare una chance a L.Traorè che ha subito qualche critica di troppo in settimana.

Ore 16,00 ARSENAL-SUNDERLAND - I padroni di casa giocheranno a risultato acquisito del match che vede i blues contro l'Everton; questo potrebbe essere uno stimolo in più per gli uomini di Wenger perché in caso di sconfitta del Chelsea o un pareggio, una vittoria significherebbe primo posto solitario.

Nel caso il Chelsea vincesse, l'Arsenal sarebbe ancora di più costretto alla vittoria per continuare ad inseguire e non perdere punti preziosi. La sconfitta contro il Bayern Monaco ancora brucia e lo 'scoop' Giroud ancora potrebbe lasciare il francese in panchina dato che Sanogo in Champions League ha veramente deluso.

Il Sunderland invece viene da un ottimo momento: la vittoria in FA Cup ha alzato l'asticella del morale ed ha portato fiducia nel club che rincorre tuttora la salvezza.

Ore 16,00 WEST BROM-FUHLAM - La peggior difesa di tutto il campionato (58 gol subiti) accompagnata dall'ultimo posto sfiderà fuori casa i Baggies in cerca di punti preziosi per la permanenza in Premier.

Il Fuhlam, dopo un'ottima prova in casa contro il Liverpool, dovrà andare fuori casa a racimolare punti anche se il WBA ha dimostrato di giocare un calcio ordinato e concreto. Il pareggio con il Chelsea della giornata scorsa mette in luce la grande caparbietà degli uomini di Pepe Mel.

DOMENICA: Ore 14,30 LIVERPOOL-SWANSEA - Basta citare Luis Suarez (classe '87) e Daniel Sturridge (classe '89) con i loro 39 gol in due per rendere al meglio la pericolosità del reparto offensivo dei Reds. Lo Swansea potrebbe patire la stanchezza dovuta al match giocato in settimana contro il Napoli; il Liverpool invece dovrà scrollarsi di dosso la sconfitta per 2-1 contro l'Arsenal in FA Cup. Il match si preannuncia aperto e ricco di gol: ci si aspetta spettacolo.

Ore 14,30 NEWCASTLE-ASTON VILLA - Periodo nero per i Magpies che non riescono a trovare punti da ben 3 giornate: tre sconfitte consecutive per una squadra del genere lasciano il segno e l'addio di Cabaye (PSG) sembra aver cambiato qualcosa nell'assetto tecnico-tattico. Aston Villa a secco di gol da due partite mentre i padroni non segnano da 4 partite e questo potrebbe rendere la partita monotona e scialba. Sarà il momento giusto per tornare al gol? Ce lo auguriamo.

Segui la pagina Pronostici Calcio
Segui
Segui la nostra pagina Facebook!