Questa sera, domenica 23 marzo, allo stadio Bernabeu in Spagna si gioca la partita dell'anno, il Clasico Real Madrid-Barcellona, la partita che può decidere le sorti della Liga di quest'anno, Liga che ora come è ora è in mano agli uomini di Carlo Ancelotti, che possono vantare un vantaggio di 3 punti sull'Atletico Madrid e di 4 punti sullo stesso Barca, che stasera a Madrid avrà l'ultima occasione per riabilitarsi in campionato. Se arriverà la sconfitta il Barcellona potrà comunque consolarsi con i quarti di finale di Champions e l'atto conclusivo della Copa del Rey (sempre contro le merengues). 

Neymar titolare - Il Tata Martino è stato chiaro, il Clasico sarà una partita da dentro o fuori, e per questo motivo avrà bisogno dei suoi giocatori più forti, compreso quel Neymar, che il tecnico argentino assicura essere tra i cinque migliori attaccanti al mondo, mettendolo dunque sullo stesso piano di campionissimi come Cristiano Ronaldo e Leo Messi, entrambi protagonisti del match. 

Squadra che vince non si cambia - I padroni di casa affronteranno il Barcellona con gli uomini migliori.

Ancelotti è consapevole degli errori del passato, quando esattamente 19 partite schierò una formazione troppo brutta per essere vera e per di più sconfitta al Camp Nou, punto più basso della storia di Ancelotti da quando siede sulla panchina del Real. Stavolta spazio al 4-3-3 con Benzema punta centrale supportato da Ronaldo e Bale, un trio che insieme ha messo in questa stagione qualcosa come 76 gol. 

Segui la pagina Real Madrid
Segui
Segui la nostra pagina Facebook!