E' arrivato senza nemmeno dover giocare il terzo scudetto di fila per la Juventus di Antonio Conte, che si ritaglia un posto sempre più importante nella storia del nostro campionato. Ma oltre all'allenatore, un grande motivatore oltre che ovviamente un grande tattico, chi sono stati i giocatori chiave per la conquista dell'ennesimo tricolore?

 Impossibile non pensare a Gigi Buffon, che continua a rimanere uno dei più forti numeri uno in circolazione in Italia e in Europa. Gli anni passano ma lui rimane sempre sulla breccia. In difesa difficile pensare ad una Juve che possa fare a meno di Bonucci e Chiellini, il cui rendimento è stato davvero super. Poco più giù Barzagli, purtroppo rallentato da qualche infortunio di troppo ma autore comunque di una stagione molto positiva.

Così come quella di Lichtsteiner e Asamoah, due motorini sulle corsie esterne. Se Marchisio ha avuto meno spazio del previsto è "colpa" di Pogba e della sua esplosione. Il ragazzino francese è già un punto fermo ed è stato protagonista anche di reti bellissime, alla pari di Vidal, un vero e proprio attaccante aggiunto per Conte. E come non sottolineare il grandissimo rendimento di Pirlo? Anche per lui gli anni non passano mai, la sua regia rimane illuminante e i suoi calci piazzati letali per gli avversari. Dopo un inizio in sordina si è rivelato ottimo anche l'acquisto (a costo zero) di Llorente, centravanti spagnolo che con il passare dei mesi ha preso confidenza con il campionato italiano.
L'uomo chiave per la conquista dello scudetto è stato senz'altro però Carlitos Tevez, che punta a sfondare quota 20 gol in campionato. Grinta, voglia, tecnica, velocità, fiuto del gol. All'argentino non manca proprio nulla. E dopo il Mondiale, che probabilmente vedrà da spettatore, è atteso da un'altra stagione in bianconero da urlo. Anche in Europa.
Segui la pagina Juventus
Segui
Segui la pagina Serie A
Segui
Segui la nostra pagina Facebook!